Salmo, scatta la multa per il concerto: chi e quanto pagherà

Per l'evento non autorizzato è arrivata solo una sanzione da 1.000 euro, ma altre potrebbero aggiungersene con l'inchiesta della Procura di Tempio Pausania

Il concerto del rapper Salmo a pochi passi dal porto di Olbia, che ha riunito migliaia di persone senza mascherina e distanziamento sociale sotto la ruota panoramica della città della Costa Smeralda, è diventato in breve tempo un caso mediatico, con la denuncia via social del collega Fedez. Successivamente sono piovute molte critiche non solo contro l’artista e il suo pubblico, ma anche contro gli amministratori locali e le forze dell’ordine, che hanno permesso un evento simile in piena pandemia e con la Sardegna sul bilico della zona gialla.

Salmo, scatta la sanzione per il concerto: multa da 1.000 euro

A seguito delle tante voci di protesta, e dell’annullamento dei prossimi eventi che avrebbero coinvolto piccoli commercianti e artisti emergenti al centro della città, la Capitaneria di Porto ha multato i gestori della ruota panoramica di via Principe Umberto per aver concesso la location a Salmo per il suo concerto e comizio contro le limitazioni anti Covid imposte agli artisti di tutta Italia.

I gestori della struttura utilizzano lo spazio demaniale su concessione dell’Autorità portuale della Sardegna, che per l’evento del 13 agosto non avrebbe ricevuto alcuna informativa. Per l’uso improprio del terreno sono stati sanzionati con una multa di 1.000 euro, che va ad aggiungersi al contenzioso aperto per i canoni non pagati dello scorso anno, che mettono a rischio il rinnovo del contratto.

La multa potrebbe tuttavia non essere l’unico provvedimento preso dalle autorità. Per il concerto di Salmo è infatti stata aperta un’inchiesta coordinata dal procuratore capo di Tempio Pausania e per cui non sarebbero indagati gli imprenditori, che potrebbero rischiare sotto il profilo penale solo davanti a un aumento di casi di Covid direttamente correlati al maxi assembramento di Olbia.

Salmo, scatta la sanzione per il concerto: cosa rischia il pubblico

La Procura indaga per fare chiarezza sulle responsabilità di chi era a conoscenza dell’iniziativa di Salmo ma non ha fatto nulla per impedirla, venendo meno ai propri doveri. Potrebbero rischiare una multa dunque anche il sindaco Settimo Nizzi e l’assessore comunale del Turismo, Marco Balata, che era presente al concerto, come emerso anche negli scambi via Instagram tra il rapper sardo e Fedez.

Non rischiano multe invece i tantissimi giovani e meno giovani che si sono accalcati sotto il palco improvvisato per ascoltare le rime dell’artista, che aveva promesso un concerto gratuito ai propri fan, visto l’annullamento delle date a causa del Covid. Nei giorni precedenti il rapper aveva parlato di un evento di beneficenza per aiutare le popolazioni colpite dagli incendi che hanno distrutto 20 mila ettari di campi e foreste nell’Oristanese.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Salmo, scatta la multa per il concerto: chi e quanto pagherà