Esce al cinema “Zlatan”: la storia di Ibra dal ghetto alla fama mondiale

Dall'11 novembre nelle sale italiane, il film è diretto da Jens Sjögren e distribuito da Lucky Red

È uscito oggi 11 novembre nei cinema italiani il film su Zlatan Ibrahimovic, diretto da Jens Sjögren e Lucky Red e intitolato semplicemente “Zlatan“. L’assunto del film è che, se Zlatan Ibrahimovic non fosse diventato un popolarissimo calciatore, probabilmente avrebbe trovato un’altra strada per il successo: magari sarebbe diventato un nuotatore o un tennista, forse neanche sarebbe stato uno sportivo, in ogni caso il suo nome sarebbe risuonato nel discorso pubblico, esattamente come succede adesso.

Insomma, per Sjögren l’ascesa di questo ragazzo slavo, che ha vissuto poveramente i primi anni di vita in una famiglia spaccata (i genitori erano separati), sarebbe, in ogni caso, stata inevitabile.

Qual è la trama di Zlatan, il film su Ibrahimovic

Il film è basato sulla biografia del calciatore, pubblicata da Rizzoli nel 2011 con il titolo “Io sono il calcio”. Nei 100 minuti di durata, il film tenta di raccontare tutto quello che il pubblico ancora non sa del grande campione, mettendone in risalto la personalità, anche presuntuosa e arrogante, sicuramente spaccona, ma che in qualche modo ha reso Ibrahimovic sempre coerente con se stesso. Dal ghetto alla fama mondiale: Ibra nasce povero e scopre il pallone durante l’adolescenza. Grazie allo sport riuscirà a cambiare la sua vita ma non senza sbagliare, cadere, ripartire.

Ibrahimovic: nascita, altezza, peso. Quanto guadagna con il Milan

Ibrahimović nasce a Malmö, nella Svezia meridionale, in una famiglia di immigrati jugoslavi. A ormai 40 anni è considerato uno dei calciatori più forti e completi della sua generazione. È alto 195 centimetri e pesa 102 chilogrammi. Viene comunemente additato come uno dei marcatori più prolifici della storia del calcio, detentore di un record di reti con la nazionale svedese, con cui ha giocato due campionati del mondo, nel 2002 e nel 2006. Nella sua carriera sportiva è riuscito ad aggiudicarsi 31 trofei, un numero che lo rende uno dei giocatori più vincenti in assoluto.

È il Milan la squadra italiana con cui lo svedese ha collezionato il maggior numero di presenze: dopo l’ultimo rinnovo, con il club rossonero Ibra porta a casa uno stipendio di circa 7 milioni di euro netti comprensivi di bonus. Ma i guadagni del campione non si fermano a quello per i diritti alle prestazioni sportive: qui un elenco dettagliato che comprende ad esempio anche gli introiti (stellari) per ogni post social. Qui invece quanto ha preso Ibra per la sua comparsa a Sanremo 2021.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Esce al cinema “Zlatan”: la storia di Ibra dal ghetto alla fama mo...