Boom del turismo a giugno: dove vanno in vacanza gli italiani

Milioni di italiani decidono di anticipare le vacanze per risparmiare e godersi relax e tranquillità: ecco dove vanno alla ricerca di novità

Gli italiani sono pronti a fare le valigie per dare il via al primo esodo estivo già a partire da giugno. Nonostante la crisi economica dovuta dalla guerra in Ucraina, che ha portato aumenti dei prezzi tra la vita di ogni giorno e la pianificazione per il futuro, milioni di italiani hanno puntato al risparmio per l’estate decidendo di partire in anticipo.

Boom del turismo a giugno

La crisi non fa paura, ma risparmiare è di certo meglio rispetto alla corsa ai ripari dell’ultimo momento, col rischio di vedere andare in fumo la vacanza. Ecco che allora, secondo la stima di una ricerca condotta da Coldiretti-Ixè a ridosso della chiusura delle scuole nel weekend, che 6,5 milioni di italiani hanno deciso di anticipare le vacanze partendo già a giugno. Rispetto allo stesso periodo del 2021, si tratta di un netto aumento delle partenze, col 67% in più che fa ritornare il turismo ai livelli pre-pandemia.

Chi ha deciso di anticipare le vacanze lo ha fatto con cognizione di causa e con vantaggio, in quanto in questo periodo ci sono numerose promozioni e sconti che regalano la possibilità di partire senza spendere molto. I numeri presenti nella ricerca, inoltre, tengono in considerazione non solo le partenze lunghe, ma anche quelle fuori porta per il weekend, con milioni di italiani che viaggiano verso il mare e per luoghi più insoliti (vi abbiamo parlato anche di quelle che potrebbero essere le mete low cost per l’estate).

Quanto costano le vacanze a giugno

Anticipando la partenza, come detto, milioni di italiani vogliono far fronte all’aumento dei prezzi causati dalla guerra in Ucraina. Il conflitto armato, infatti, ha portato a un netto aumento dei costi, con lidi e spiagge che nel 2022 costeranno molto di più rispetto agli anni passati. Partendo a giugno, però, si aprono le porte del risparmio, con sconti rispetto all’alta stagione tipica di agosto.

A giugno, secondo le stime, è possibile risparmiare oltre il 25% per le vacanze, con i listi per alloggio, vitto ma anche ombrelloni e lettini che rimangono contenuti ed economicamente accessibili prima dell’impennata inevitabile di luglio e i costi massimi toccati ad agosto.

Dove vanno gli italiani a giugno

Se le partenze di luglio e agosto sono principalmente alla volta del mare, per scappare dall’afa estiva e dal gran caldo che attanaglia sempre l’Italia, le mete delle vacanze di giugno sono varie. Il mare, come sempre, è presente ed è punto inamovibile dei viaggi di milioni di italiani che decidono di affittare le abitazioni in zone balneari, ma il 2022 è anche l’anno della riscoperta e di novità.

Infatti, secondo quanto riferito dalla ricerca condotta da Coldiretti-Ixè, gli italiani viaggiano verso i laghi e le campagne, ma scelgono anche mete alternative della cosiddetta Italia “minore”, per conoscere realtà più piccole e non sempre conosciute. Le partenze fuori stagione, infatti, sono particolarmente apprezzate da chi ama la tranquillità e vuole stare lontano dalle folle, ecco perché le nuove mete sono parchi e campagne, montagne e piccoli borghi che fanno da traino al turismo enogastronomico, con ben il 92% delle produzioni tipiche nazionali che nasce nei comuni italiani con meno di cinquemila abitanti.