Uno dei maggior consumi degli italiani? Il caffè

Uno dei prodotti più consumati dagli italiani è il caffè: ecco i dati dell'analisi di Nomisma

Uno dei prodotti più acquistati (e consumati) dagli italiani non è la pasta o la passata di pomodoro, come nelle migliori tradizioni, ma il caffè.

Secondo i dati dell’Osservatorio Social Monitoring di Nomisma, studio sviluppato in collaborazione con Datalytics, il 95% degli italiani beve abitualmente caffè e addirittura l’89% dei partecipanti intervistati ha risposto di averne bevuto uno nelle ultime 24 ore. Non solo: la spesa annua pro capite per consumare caffè è pari a 259,40 euro, considerando il consumo domestico, il bar, il consumo in ufficio. Costo non da poco.

Il caffè infatti viene consumato in luoghi diversi e in diverse modalità: il 92% preferisce berlo comodamente tra le mura domestiche e di questi il 53% predilige il caffè in polvere e il 37% lo prende in cialde o capsule. La scelta e la preferenze vengono definite in funzione di gusto e aroma per il 53%, notorietà della marca 19% e solo per il 15% in base alla variabile del prezzo. In più, il 72% delle persone intervistate sceglie di consumare il caffè principalmente al bar, mentre il 48% ama prenderlo anche sul posto di lavoro.

Nonostante tutto, il caffè espresso resta il preferito dagli italiani, tanto che viene scelto dal 93% delle persone. Solo il 3% beve il caffè americano e un altro 3% sceglie il caffè d’orzo. L’1% solamente ha risposto “altro”. Tra quelli che amano l’espresso, ben il 58% dichiara di bere 1 o 2 tazzine di caffè al giorno, il 37% invece arriva a berne 3-4 tazzine e il 5% ne beve addirittura 5 o più. Tra gli intervistati, il 30% dichiara di bere caffè per abitudine, il 58% invece trova nel caffè la carica necessaria per affrontare la giornata. Il 51% ammette di berlo solo per il gusto.

Il caffè però non viene consumato solamente a casa o al bar. Da qualche anno è diventata anche un’abitudine che accompagna gli italiani anche sui social network. Negli ultimi mesi, gli algoritmi che analizzano i social media hanno rilevato sulle principali piattaforme come Facebook, Instagram, Twitter oltre a 30.000 post dedicati al caffè. L’analisi sui social ha individuato trend, particolarità, modalità di interazione tipiche dei principali brand di caffè italiani. Nei primi tre mesi del 2018, Nespresso e Illy hanno conquistato il maggior numero di menzioni, Lavazza è stata l’azienda che ha generato il volume più alto di engagement o interazioni su Twitter e Facebook. Kimbo e Segafredo sono stati i brand più attivi sui social e Pellini l’azienda con la crescita di  fanbase più consistente.

Davide Feltoni Gurini, ad di Datalytics, ha affermato: “Il nuovo Osservatorio lanciato con Nomisma diventerà uno strumento indispensabile per imprese e operatori di mercato”. Luca Dondi dall’Orologio, ad di Nomisma, ha aggiunto: “In un mercato sempre più competitivo, la capacità di ascolto del consumatore è fondamentale: i social media sono i nuovi luoghi di informazione, comunicazione e confronto delle esperienze”. Anche per il caffè.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Uno dei maggior consumi degli italiani? Il caffè