Sigaro cubano, un mito che non si spegnerà mai

Le abitudini dei fumatori cambiano, ma il sigaro cubano resta.

I non fumatori sostengono che il fumo fa male. Provare a fargli cambiare opinione è veramente una cosa stupida, hanno ragione, dalla loro ci sono autorevoli studi scientifici e pacchetti di sigarette con immagini scioccanti di polmoni anneriti e truci Memento Mori del tipo IL FUMO UCCIDE. Sarà per questo che negli ultimi anni ogni volta che si sente sfrigolare una foglia di tabacco di un sigaro cubano c’è chi ci prova il triplo del gusto?

Potrebbe essere una risposta, del resto i piaceri legati al tabagismo hanno anche una matrice psicologica, però bisogna tener conto di un altro fattore: al pari del vino, del rum e di tante altre gustose cose che fanno male o ingrassare, anche il sigaro cubano è diventato un prodotto gourmet. A Londra, così come a Parigi, New York o Milano, trovi nei quartieri più raffinati dei negozi di sigari in cui i sigari cubani vengono trattati con la stessa riverenza solitamente riservata a una bottiglia di Sassicaia o di Amarone. Insomma se da un lato abbiamo capito che fumare fa male, sembra sempre più farsi strada l’idea che è ancora peggio fumare male. Meglio buttarsi su piaceri di alta gamma come dei buoni sigari cubani d’annata.

Il piacere più grande di fumare un sigaro cubano è proprio il sigaro in sé. Come per i vini, anche i sigari hanno annate più buone o meno buone e naturalmente la maturazione del sigaro ha dalla sua un fondamentale fattore nel tempo: più invecchiano più sono saporiti. Il periodo di invecchiamento minimo per gustarlo al meglio si aggira intorno ai 3/5 anni. La diatriba sul decadimento del sigaro nel periodo castrista sembra eterna, ma si è capito che è meglio evitare la produzione media e lanciarsi su qualche edizione limitata. Quest’anno pare che abbia spopolato il H Upmann Sir Winston Gran Reserva realizzato con tabacco del 2011 e il costo non è neanche proibitivo, siamo intorno ai 55 dollari.

Fumare poco ma fumare bene aumenta il piacere e riduce anche i rischi per la salute, e permette di andare con la mente alle splendide e assolate terre caraibiche. Una gioia non da poco.

Sigaro cubano, un mito che non si spegnerà mai
Sigaro cubano, un mito che non si spegnerà mai