Il running: lo sport perfetto

La corsa è uno sport completo che fa bene non solo al corpo di un uomo. Svuota la mente, combatte lo stress, aiuta a superare i nostri limiti e regala un progressivo benessere al fisico e all'anima

Correre fa bene o fa male? È di qualche mese appena uno studio cardiologico che conferma che il running è un fattore chiave di uno stile di vita sano e soprattutto longevo. Nello specifico, secondo questi medici americani, i maggiori benefici per il corpo si otterrebbero da una modesta quantità di corsa e dal cominciare a praticarla relativamente tardi nel corso della vita. Una simile condotta arriverebbe addirittura a garantire tre anni di vita in più. Ogni ora di corsa, infatti, varrebbe ben sette ore di vita guadagnate. Bastano le giuste scarpe e poco altra attrezzatura di base per cominciare.
Perché proprio la corsa sarebbe un toccasana per corpo e mente? Ce lo dice l’evoluzione genetica del nostro corpo. La struttura scheletrica e il metabolismo dell’organismo umano sono progettati per correre. Correre è quello che ha dovuto fare l’uomo sin dalla notte dei tempi per viaggiare, per cacciare, per difendersi. Ancora oggi, la corsa è l’attività perfetta per migliorare la circolazione sanguigna, abbassare i livelli di colesterolo nel sangue e aiutarci a dimagrire.
Quello che forse non si sa quando si parla della corsa è che è uno sport notevole anche per organi che non sospetteremmo. Il cervello, ad esempio, gioverebbe molto dalla maggiore e migliore ossigenazione messa in atto mentre si corre. Nello specifico, la corsa aumenterebbe così l’operosità dei centri cerebrali legati ai ricordi e aiuterebbe dunque la memoria.
La corsa ha un grande impatto anche sulla forma mentis con cui affrontiamo la vita. Iniziare a correre vuol dire innanzitutto intraprendere un’avventura e porsi di fronte a una sfida sempre nuova con se stessi. I motivi per cui si inizia a correre possono essere diversi: a volte di fronte a un forte motivo di stress la mente sente come il bisogno di un simile diversivo.
La determinazione nel continuare a porsi sempre degli obiettivi nuovi e il piacere che spinge chi pratica la corsa a trovare sempre il tempo di farlo stimolano l’autostima e il pensiero positivo anche nei periodi di gravi preoccupazioni. Correre con mindfulness, con consapevolezza, ponendo tutta l’attenzione su ciò che si sta facendo, su ciò che ci circonda, sul respiro e sulla strada che si sta percorrendo è un prezioso esercizio di meditazione che ci rende più proattivi e positivi nella vita di tutti i giorni.
Il running: lo sport perfetto