La regina aumenta gli stipendi della servitù a Buckingham Palace

Il premio riconosciuto dalla regina Elisabetta alla propria servitù è il migliore degli ultimi anni

Gli ultimi mesi sono stati veramente ricchi di impegni per la Corona inglese. Questo, inevitabilmente, si è ripercosso sul personale al servizio dei reali che, per volere della regina Elisabetta, verrà adesso premiato.

Tra matrimoni, eventi politici e cene di rappresentanza, la famiglia reale inglese ha tenuto veramente molto impegnata la servitù impiegata a Buckingham Palace, nel castello di Windsor e nelle residenze reali di Balmoral e Sandringham. I dipendenti della Corona, a causa del matrimonio di principe Harry con Meghan Markle, delle nozze della principessa Eugenia a ottobre e della recente visita di Donald Trump nel Regno Unito (a cospetto di Elisabetta II), hanno dovuto svolgere infatti molto lavoro extra quest’anno.

Per questo motivo, come abbiamo brevemente anticipato sopra, i fedeli servitori della Royal Family sono stati premiati. La regina, stando a quanto emerso nelle ultime ore, ha deciso di concedere alla propria servitù un aumento dello stipendio pari al 4% dell’importo complessivo fino ad ora erogato, oltre ad un giorno in più di vacanza rispetto alle ferie già spettanti.

Dai domestici agli chef di cucina, tutti i lavoratori al servizio dei reali inglesi non potevano che accogliere con entusiasmo la notizia. Per molto tempo gli annunci di lavoro pubblicati da Buckingham Palace, infatti, hanno fatto storcere il naso a diverse persone. Secondo l’opinione prevalente, nello specifico, a fronte degli impegni e le responsabilità che alcuni ruoli implicavano la paga era spesso molto misera.

L’aumento del 4% concesso da Elisabetta II, dunque, è stato definito oggi come il migliore degli ultimi anni, tale da mitigare notevolmente i malumori diffusi. Come hanno fatto sapere fonti interne a Buckingham Palace, tuttavia, è bene precisare che l’aumento minimo riconosciuto a tutti sarà pari all’1,5%, percentuale a cui potrà essere aggiunta una maggiorazione del 2,5% in caso di riscontri positivi e performance soddisfacenti in orario di lavoro.

Nella comunicazione inviata allo staff reale, dove appunto veniva annunciata la novità, è stato scritto che a beneficiare di questa maggiorazione (retrodatata ad aprile) saranno tutti coloro che sono a servizio della Corona e che, attualmente, percepiscono uno stipendio annuo inferiore a 6.375 sterline (pari a circa 62.000 euro).

Il memo è stato inviato a domestici, cameriere, maggiordomi e valletti in servizio nelle diverse residenze della regina, il che si presume che saranno proprio loro i primi a beneficiare della promozione.

La regina aumenta gli stipendi della servitù a Buckingham Palace