Perdita di capelli al cambio stagione: ecco come prevenirla

Rallentare la caduta dei capelli è possibile attraverso prevenzione, piccoli accorgimenti e uno stile di vita sano che contrastano questo poco piacevole fenomeno fisiologico

Foto di Annalaura Sabato

Annalaura Sabato

Esperta di trend lifestyle

Editor, Social Media Manager e Web Strategist.

È molto comune perdere più capelli del solito durante i cambi stagionali. Ce ne accorgiamo quando facciamo lo shampoo e semplicemente ci spazzoliamo. Nonostante possa spaventarci è un fenomeno fisiologico e assolutamente normale: i capelli sono vivi e, in quanto tali, hanno un ciclo di nascita, crescita e caduta. Detto ciò, per alcuni questo fenomeno può essere visibile a occhio nudo, specie se non si ha una chioma particolarmente folta. Tuttavia, esistono dei piccoli e facili rimedi per prevenire o ridurre la caduta, anche se, essendo un fenomeno normale, non può essere fermato del tutto.

Trattamenti topici

Utilizzare prodotti poco aggressivi per la cura e salvaguardia dei capelli è fondamentale. Ad ogni stagione corrisponde una hair routine specifica e, dunque, in questo periodo dell’anno sarebbe necessario cambiarla, adattandola non solo alle nostre esigenze ma anche al calo netto delle temperature. Uno shampoo delicato e un balsamo nutriente dovrebbero essere alla base della cura quotidiana, con l’aggiunta di qualche impacco da tenere in posa qualche ora almeno un paio di volte a settimana per riformare il capello e sostenerlo durante la fase di indebolimento.

Il benessere inizia sempre dalla tavola

La salute parte sempre prima dall’interno. Una buona alimentazione ricca di minerali e vitamine è fondamentale per la salute dei nostri capelli, a tutte le età. L’autunno e l’inverno sono stagioni ricche di verdure deliziose che contengono tutte le sostanze nutritive necessarie a prevenire la caduta. Largo spazio sulla nostra tavola a legumi, verdure, cereali e frutta! Ma anche a qualche integratore alimentare specifico: in farmacia ne possiamo trovare diversi a seconda delle nostre necessità. Ricordiamo sempre, però, che sono un elemento aggiuntivo alla dieta e non sostitutivo: anche se decidessimo di ricorrere a qualche complemento alimentare, mangiare in modo sano e variegato è comunque essenziale per la nostra salute.

Una pausa relax

Anche i nostri capelli, così come la pelle, subiscono lo stress. Cercare di non arrivare a picchi alti di tensione è un buon metodo per non fomentarne l’indebolimento. Prendiamoci del tempo per noi stessi, stacchiamo la spina e cerchiamo di gestire al meglio le nostre energie.

Stop a tinte e pieghe aggressive

Piastra, phon, tinta… i nostri capelli sono spesso messi a dura prova in primis da noi stessi. Se la perdita diventa sostanziosa è forse necessario prendersi una pausa, lasciare che la cute si riassetti senza affaticarla con troppi trattamenti.

Occhio alle analisi

Una caduta eccessiva potrebbe celare qualche piccolo disturbo ormonale. È bene fare sempre le analisi per tenere sotto controllo la situazione e, nel caso, correre ai ripari per tempo. Attenzione però a non farsi prendere dal panico: in questo campo ha maggiore pressione la genetica. Guardiamo un po’ i nostri genitori, zii e nonni per capire se è una situazione comune in famiglia.

Non esiste, purtroppo, l’elisir salvavita, la formula magica che possa impedire la caduta dei capelli. Ascoltare e comprendere la nostra cute, però, è un ottimo primo passo per mettere in pratica tutti questi piccoli tips&tricks che possono in qualche modo rallentare il processo.