Pesticidi e metalli pesanti nelle insalate in busta: i risultati su 10 marchi compiuti da il Salvagente

Il Salvagente ha condotto un test su 10 brand di insalata in busta: cosa è stato ritrovato al loro interno

E dopo il test per rilevare la presenza di glifosato su 16 marche produttrici di pasta, il Salvagente torna con una nuova inchiesta.

Al centro dell’attenzione c’è ancora la salute dei consumatori e la sicurezza dei prodotti che ogni giorno finiscono sulle nostre tavole. Questa volta il focus del Salvagente è incentrato sulle insalate in busta. Da diversi anni hanno iniziato a riempire sempre più gli scaffali dei supermercati, complice anche la maggiore richiesta da parte del mercato.

Sono pratiche, comode e come indicato sulle stesse buste sono già lavate e pronte per l’uso. Una soluzione dunque veloce per chi non ha molto tempo per preparare un pranzo o una cena.

Stando al test effettuato da il Salvagente su 10 marchi di insalate in busta, ovvero di lattughini – la varietà preferita da consumatori – non c’è pericolo dal punto di vista batteriologico. Non sono state trovate infatti tracce di patogeni, listeria, salmonella e Escherichia Coli. Tuttavia, è emerso un altro dato preoccupante: minimi livelli di metalli potenzialmente cancerogeni, piombo e pesticidi, sono stati riscontrati all’interno di questi 10 marchi seppure in modalità differente.

Ecco nello specifico, l’elenco dei 10 marchi di insalata in busta con i rispettivi quantitativi di metalli e pesticidi trovati:

  • Dimmidisì (lattughino): cadmio (mg/kg): 0,16; piombo (mg/kg): 0,01. Pesticidi (mg/kg): Boscalid: 0,010; Abamectin: 0,014; Fludioxonil 0,110;
  • Lidl (Vallericca lattughino): cadmio (mg/kg): 0,15; piombo (mg/kg): 0,01. Pesticidi (mg/kg): Boscalid 0,133;
  • Carrefour (lattughino): cadmio (mg/kg): 0,09; piombo: non presente. Pesticidi (mg/kg): Boscalid: 0,012; Cyprodinil: 0,171; Mandipropamid: 0,018; Metalaxyl: 0,043;
  • Selex (natura chiamata lattughino): cadmio (mg/kg): 0,13; piombo: non presente. Pesticidi (mg/kg): Boscalid: 0,463; Pyraclostrobin: 0,034;
  • Conad (lattughino percorso qualità): cadmio (mg/kg): 0,10; piombo: non presente. Pesticidi (mg/kg): Fludioxonil: 0,899; Cyprodinil: 2,112; Fosetil: Al 0,200;
  • Eurospin (foglia verde lattughino): cadmio (mg/kg): 0,02; piombo: non presente. Pesticidi (mg/kg): Boscalid: 0,073; Mandipropamid: 0,035; Metalaxyl: 0,139; Chlorantraniliprole: 0,028;
  • Esselunga (lattughino verde): cadmio (mg/kg): 0,05; piombo: non presente. Pesticidi (mg/kg): Boscalid: 0,096; Mandipropamid: 0,948;
  • Ecor – NaturaSì (insalatina biologica): cadmio (mg/kg): 0,02; piombo: non presente. Pesticidi: non presenti;
  • Coop (insalatina): cadmio (mg/kg): 0,04; piombo (mg/kg): 0,02. Pesticidi (mg/kg): Boscalid 0,017;
  • Bonduelle (il lattughino): cadmio (mg/kg): 0,04; piombo: non presente. Pesticidi: non presenti.

Il lattughino del marchio Bonduelle è risultato quello con minori concentrazioni di metalli pesanti, oltre all’assenza di pesticidi. La presenza di cadmio all’interno delle insalate è legata al terreno che lo contiene, ma anche all’uso di fertilizzanti a base di cadmio.

Pesticidi e metalli pesanti nelle insalate in busta: i risultati su 10...