Parigi-Roubaix 2019: al vincitore la fatica vale una “pietra” e alcune migliaia di euro

In cosa consiste il premio previsto per il vincitore della Parigi-Roubaix 2019

Quanto varrà raggiungere il traguardo della Parigi-Roubaix 2019 al vincitore della gara che si giocherà il 14 aprile?

Non una gara come le altre e tanto meno un percorso paragonabile a quelli soliti: la Parigi-Roubaix è molto di più. L’uomo che alla fine dell’Ottocento, testò il percorso lo definì un “progetto diabolico”. Ma cos’è la Parigi-Roubaix? Si tratta di una delle “cinque classiche monumento” (per precisione la terza) del ciclismo su strada. Il percorso è lungo 257 chilometri e di questi, ben 54,5 chilometri si corrono su suolo impervio con tanto di pietre che fanno da padrone.

Si contano 29 settori in pavé che vengono classificati sulla base della difficoltà (da 1 a 5). Le pietre presenti sul terreno non solo sono numerose, ma sono anche pericolose. La stima che è stata fatta conta circa 6 milioni di ciottoli e pietre lungo il percorso della gara. Quindi il rischio di cadere o di forare è molto alto, con la differenza che in questa gara è più difficile rientrare in gruppo, in quanto per la Parigi-Roubaix ci sono per lo più piccoli gruppi di corridori.

A questo bisogna aggiungere che, in caso di condizioni metereologiche avverse come ad esempio la pioggia, le pietre diventano più scivolose e la terra si trasforma in fango rendendo più difficoltosa la presa sul suolo.

Ed è questa la peculiarità di questa gara ciclistica che parte alle ore 11.00 da un comune poco distante da Parigi (Campiègne) fino ad arrivare nel velodromo di Roubaix. Ma quanto è arduo questo percorso? Stando alle testimonianze dei corridori che lo hanno già affrontato in passato, tanto, al punto che solo l’anno scorso anche se alla partenza si contavano 199 partecipanti, quelli che sono arrivati fino alla fine sono stati poco più di un centinaio.

In costa consiste il premio per l’essere arrivati primi nella corsa Parigi-Roubaix 2019?

Non ci sono grandi somme come magari ci si potrebbe aspettare, ma un premio che potrebbe essere definito “simbolico”. Dopo una pedalata estenuante della durata di circa 6 ore, il vincitore porta a casa un cubo di pietra del peso di 15 chilogrammi circa. C’è anche un montepremi che ammonta a 40.000€, ma la tradizione vuole che il vincitore lo divida con il resto della squadra.

La gara sarà trasmessa in diretta tv su RaiSport dalle 11.30 e in diretta streaming su Ray Play.

Parigi-Roubaix 2019: al vincitore la fatica vale una “pietra&#82...