Svizzera, venduto l’orologio più caro del mondo: prezzo, 28 milioni di euro

Record per il Patek Philippe Grandmaster Chime 6300A-010, battuto all'asta a Ginevra

Esemplare unico, raffinato e costosissimo, tanto da essere l’orologio venduto più caro di sempre: è il Patek Philippe Grandmaster Chime 6300A-010 che è stato battuto all’asta a Ginevra, in Svizzera, per circa 28 milioni di euro, pari a 31 milioni di franchi.

La cifra ha fatto registrare un nuovo record nel ‘mondo delle lancette’. La vendita, ospitata da Christie’s, è avvenuta in occasione dell’asta benefica Only Watch, organizzata con cadenza annuale dalla società omonima, attiva nel reperire fondi da destinare alla ricerca che opera studi sulla distrofia muscolare di Duchenne, malattia genetica che colpisce i bambini.

Il prezzo finale battuto supera non di poco il precedente primato, appartenente al Rolex Daytona (posseduto in passato da Paul Newman) che, nel 2017, fu venduto per una cifra che si è aggirata attorno ai 16,1 milioni di euro (17,8 milioni di dollari).

E pensare che prima dell’evento di Only Watch, in pochi avrebbero creduto che il Patek Philippe Grandmaster 6300A-010 potesse raggiungere una simile valutazione. La stessa casa d’aste, secondo le sue stime, non si aspettava di andare oltre i 2,75 milioni di euro (3 milioni di franchi svizzeri). E invece l’oggetto esclusivo ha superato ogni aspettativa. Ad aggiudicarselo è stato un anonimo acquirente telefonico.

“Si tratta dell’orologio da polso più complicato mai realizzato. Fa quasi tutto tranne il caffè e ha attirato molto interesse da parte di nuovi clienti perché era un’asta di beneficenza”, ha spiegato Sabine Kegel, capo del dipartimento dell’orologeria Christie’s a Ginevra.

Ma quali sono le caratteristiche del Patek Philippe Grandmaster Chime 6300A-010? Il prezioso oggetto ha quattro barilotti a molla che guidano 20 ingranaggi. Costruito quindi a movimento meccanico, è stato forgiato con acciaio inossidabile, presentando una cassa reversibile con due quadranti in oro rosa e nero.

Calendario perpetuo, ripetitore di minuti, un secondo fuso orario e meccanismi per il suono, ne fanno l’orologio da polso più complicato al mondo. Naturalmente anche il cinturino è una chicca: in pelle di alligatore, a squama quadrata nero brillante e cucito a mano.

Il lancio del Grandmaster Chime è avvenuto nel 2014, per festeggiare il 175esimo anniversario dell’azienda ginevrina. L’orologio è poi entrato nella collezione regolare del produttore in una versione in oro bianco nel 2016. Tra le tante particolarità, l’oggetto presenta la scritta “The Only One” sul quadrante della sveglia sussidiaria, a testimonianza della sua unicità.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Svizzera, venduto l’orologio più caro del mondo: prezzo, 28 mil...