Melegatti è tornata sugli scaffali prima di Natale con panettoni e pandori

Obiettivo raggiunto per Melegatti: tornano pandori e panettoni per Natale

Ce l’ha fatta: una delle imprese storiche note per la produzione di pandori e panettoni, è riuscita nell’intento di tornare a (quasi) pieno regime per il Natale 2018.

Non era un obiettivo semplice, ma dopo una serie di traversie, la veronese Melegatti dà finalmente l’annuncio di una ripresa ufficiale. Nel giro di pochi mesi infatti, l’impresa è stato oggetto di operazioni importanti che hanno visto, dapprima la chiusura dello stabilimento, a cui è seguita l’acquisizione in data 19 novembre e la riapertura dello stesso solo due giorni dopo. In meno di un mese dunque, l’amministratore delegato della Melegatti 1894 Spa, Denis Moro, fa sapere che l’impresa, dopo l’assunzione di 35 dipendenti a tempo indeterminato – molti dei quali ex lavoratori dell’azienda – è riuscita anche nell’intento di mettere su una piccola campagna legata alle festività natalizie ormai imminenti.

Tra gli scaffali di alcuni supermercati tornano quindi pandori e panettoni a marchio Melegatti nelle confezioni da 1 kg. Più precisamente sarà possibile acquistare i dolci veronesi in alcuni punti vendita di Roma, Milano e Napoli e nelle catene commerciali della Lombardia Orientale e del Veneto. A Verona, sarà inoltre possibile acquistare i prodotti Melegatti direttamente in un temporary shop e fino al 22 dicembre resterà attivo lo spaccio a San Giovanni Lupatoto.

Riprende dunque la catena distributiva di pandori e panettoni Melegatti e le famiglie potranno portare in tavola uno dei dolci più amati. L’intera filiera è già attiva e il prestigioso brand italiano può contare sul sostegno economico di UniCredit che ha siglato con Melegatti un accordo di finanziamento che prevede linee di credito a medio e lungo termine. In questo modo, l’azienda avrà la possibilità di rilanciare il marchio e di riprendere in mano le redini per uno sviluppo futuro volto a un continuo miglioramento produttivo.

Una scelta, quella di UniCredit che va ben oltre il significato puramente economico. Come sottolineato dal regional manager Nord Est di UniCredit, Sebastiano Musso: “Supportando la nuova proprietà di Melegatti nell’azione di rilancio di questo storico marchio, fortemente legato al territorio veronese e di assoluto prestigio nel mondo della pasticceria italiana, UniCredit intende infatti confermare, concretamente, il proprio impegno a sostegno del Made in Italy e di tutte quelle iniziative imprenditoriali serie, di ampio respiro, che mirano a creare sviluppo diffuso e sostenibile”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Melegatti è tornata sugli scaffali prima di Natale con panettoni e&nb...