Ikea lancia l’idea dei mobili a noleggio

La sperimentazione partirà in Svizzera, ma sarà presto estesa anche negli altri Paesi

Un’idea destinata a rivoluzionare il settore dell’arredamento, quella lanciata da Ikea, che ha già appena avviato la prima sperimentazione di mobili a noleggio nei punti vendita in Svizzera.

L’idea del colosso svedese specializzato nella vendita di mobili e complementi a basso costo è quella di consentire ai clienti di affittare mobili, cucine, sedie, scrivanie e quant’altro per un certo periodo di tempo. Alla fine del noleggio, i mobili potranno essere restituiti o comprati, a seconda delle esigenze e senza bisogno di spendere una fortuna. Parallelamente al servizio di noleggio, infatti, dire partirà anche la vendita di mobili di seconda mano.

Chi, ad esempio, cambia casa molto spesso o desidera rinnovare periodicamente l’arredamento domestico con una spesa minima, non potrà che gioire per questa notizia. Un’iniziativa innovativa e contro-corrente, quella di Ikea, che però conferma l’idea di business che ha sempre caratterizzato la politica commerciale della multinazionale svedese.

A sperimentare per primi la possibilità di noleggiare gli arredi Ikea saranno gli svizzeri che potranno utilizzare, a tempo limitato, tutto l’occorrente per la casa direttamente in negozio. Presto, però, la novità sarà estesa anche ai punti vendita degli altri Paesi europei. Cucine, scrivanie, librerie, armadi, letti, comodini e qualsiasi altro arredo a catalogo potrà essere affittato e poi restituito al termine del periodo concordato. Un bell’esempio di economia circolare, dunque, che oltre a ridurre i costi per i consumatori finali, con l’obiettivo di allungare la vita dei mobili alleggerendo il loro impatto ambientale.

A confermarlo è Torbjorn Loof, amministratore delegato di Ikea, che dalle pagine del Financial Times ha parlato del progetto avviato dall’azienda:

“Una volta terminato il periodo di noleggio – ha raccontato Loof – i mobili vengono restituiti e se ne possono affittare altri. Invece di buttarli via, noi li rimettiamo a nuovo e allunghiamo così la vita dei prodotti”.

E non è tutto. A quanto pare, Ikea starebbe pensando di creare una sorta di “abbonamento” sottoscrivibile dai clienti per il noleggio e l’acquisto di vari tipologie di arredamento, in modo possano cambiare parti diverse degli arredi ogni volta che lo desiderano. Lunga vita ai mobili, dunque, e spazio alla sperimentazione se ciò significa abbracciare un nuovo modello economico più virtuoso di quello tradizionale.

Ikea lancia l’idea dei mobili a noleggio