Clooney e il nuovo business (tutto italiano) che importerà negli Usa

L'attore è stato deliziato talmente tanto dal pecorino sardo che sarebbe pronto a esportarlo oltreoceano

Attore, regista, sceneggiatore, produttore e ora anche imprenditore di formaggio. Non di uno qualunque, ma del nostro pecorino sardo. George Clooney, infatti, è pronto a farne un affare dopo averlo assaggiato.

Il divo hollywoodiano 58enne si è innamorato perdutamente della prelibatezza sarda e, secondo il Daily Star, a breve si impegnerà per dare vita a un vero e proprio business che punterà a esportare oltreoceano il formaggio italiano. Nell’attesa di iniziare il vero e proprio commercio, non è rimasto con le mani in mano e ha spedito ben 32 kg di pecorino, circa 100 forme di dimensioni normali, a Los Angeles. L’auspicio è che amici e parenti, nel tastarlo, ne siano stregati quanto lo è stato lui, così da avere una sorta di garanzia che la specialità possa piacere anche negli Usa.

L’amore per il formaggio duro e salato prodotto con latte di pecora lo deve a Peppino Fadda, il contadino originario di Padru (Sassari) che glielo ha esibito per la prima volta. Certo anche quest’ultimo spera che il business dell’attore possa decollare in fretta e ottenere brillanti riscontri, così da poter allargare anch’egli il suo giro d’affari. Affari che al momento conduce su una bancarella presso San Teodoro, spostandosi su di un furgone piuttosto datato. Altro curioso aneddoto riguardante Peppino, è quello della mancia che Clooney gli ha dato dopo aver gustato per la prima volta il formaggio: ben 380 euro. Fadda ha narrato che è stata l’offerta più alta mai ricevuta da quando fa il commerciante.

Sempre restando in ambito di curiosità, si narra che la star americana da quando ha assaggiato il pecorino non può più farne a meno. Nei soggiorni all’insegna del relax nella sua villa a Laglio sul lago di Como, infatti, non manca mai una forma di formaggio sardo. “George non ne ha mai abbastanza del pecorino di Peppino e ne mangia sempre un pezzo enorme alla fine di quasi ogni pasto”, ha raccontato al Daily Star un amico di Clooney. “Amal – ha aggiunto – gli fa subito lavare i denti perché non ama che abbia l’alito cattivo. Ma il sapore è così buono che anche lei approva la scelta di George e ritiene che l’avventura imprenditoriale possa avere gran fortuna negli Usa”.

D’altra parte non è nuova la passione del divo per il commercio di prodotti eno-gastronomici. Già nel 2013 si è buttato nella vendita di una tequila di alta gamma, la Casamigos, avendo successo. Ora è pronto a replicare il risultato con il pecorino sardo.

Clooney e il nuovo business (tutto italiano) che importerà negli&nbsp...