Perché Facebook vuole pagare gli utenti per disattivare il profilo

L'azienda statunitense è pronta a dare fino a 120 dollari a chi accetterà di rinunciare ai social per alcune settimane, prima delle elezioni americane

Facebook, una delle aziende più influenti al mondo, ha deciso di avviare un esperimento in vista delle elezioni americane che si terranno il prossimo novembre, precisamente il 3. Il social network pagherà fino a 120 dollari gli utenti, un gruppo a campione, per disattivare il proprio profilo, sia su Facebook sia su Instagram, qualche settimana prima del voto. L’obiettivo, riporta l’Ansa citando il vicepresidente Nick Clegg, è comprendere meglio l’impatto di Facebook e Instagram sugli atteggiamenti e comportamenti politici chiave durante le elezioni negli Stati Uniti del 2020.

Facebook, soldi a chi rinuncia ai social per qualche settimana

La ricerca – resa nota da Facebook, ma i dettagli sono trapelati su alcuni media Usa – fa parte di una strategia intrapresa dalla piattaforma dopo le polemiche sul voto del 2016. I più critici, infatti, hanno attribuito la vittoria di Donald Trump proprio al social network. La strategia dell’azienda di Menlo Park comprende anche la limitazione degli spot politici nella settimana che precede le elezioni Usa, annunciata la scorsa settimana.

Inoltre, si legge nel suo comunicato, Facebook segnalerà ogni post di un candidato che dichiarerà vittoria prima che vengano diffusi i risultati ufficiali, allegando un link che rimanda a fonti ufficiali quali quelle di Reuters e del National Election Pool. La decisione presa da Facebook è, inoltre, quella di rimuovere i post che affermano che le persone possano contrarre il Covid-19 se prenderanno parte al voto.

Facebook, come partecipare all’esperimento

La disattivazione dell’account di chi sceglie di partecipare volontariamente all’esperimento è temporanea e partirà dalla fine di settembre. Si potrà ricevere un massimo di 20 dollari a settimana, per un totale massimo di 120 dollari per l’intero periodo dello studio.

La ricerca sarà portata avanti da ‘data scientist’ indipendenti e i risultati saranno resi noti l’anno prossimo. Lo riporta il New York Post, secondo cui potrebbero partecipare all’esperimento dalle 200 mila alle 400 mila persone. Alcuni potenziali partecipanti vedranno un avviso su Facebook o Instagram che li inviterà a prendere parte alla ricerca. I campioni di studio saranno formati per garantire che i partecipanti rispecchino la diversità della popolazione adulta degli Stati Uniti, nonché degli utenti dei due social.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Perché Facebook vuole pagare gli utenti per disattivare il profilo