Perché gli economisti sono interessati ad analizzare “Game of Thrones”

Cresce l'attesa per l'ottava stagione, economisti ed esperti di business analizzano strategie e leadership

Il “Trono di Spade”, meglio conosciuta con il nome originale “Game of Thrones”, la serie Tv fenomeno di Hbo, è diventata oggetto di culto anche tra economisti e professionisti della finanza.

La serie giunta ormai all’ottava stagione dal 2011 a oggi ha riscosso un enorme successo planetario fino ad essere usata come oggetto di studio per carpire lezioni di strategia, di leadership e di management. O anche solo per mettere alla prove le doti analitiche e previsionali, partecipando a giochi di scommesse “intellettuali” su chi abbia i numeri per sopravvivere una volta spento il clamore delle battaglie. Gli economisti giocano, ma non troppo, a capire chi si siederà sul fatidico trono di spade.

Come riporta il Sole 24 Ore la più accreditata è Sansa Stark, figlia maggiore del decapitato Ned Stark, signore di Winterfell e del settentrione. Sansa più del fratellastro, John Snow eroe idealista e più della sorella minore Arya, diventata un’assassina professionista seppur dedita a eliminare i cattivi. Secondo le “scommesse degli esperti”, non avrà fortuna neppure la sensuale Daenerys, regina e madre dei dragoni.

A quanto dicono gli economisti e gli esperti di Business, Sansa è destinata a vincere perché è quella che più sembra aver imparato da errori propri e altrui, strategica e pragmatica allo stesso tempo, capace di alleanze diplomatiche ma anche donna d’azione. Un perfetto modello di leader.

Sansa non è però la scelta incontrastata. Tra gli economisti emerge un’altra candidatura ancora più a sorpresa per una vittoria finale: quella di Bran Stark, il fratello mistico e paralizzato. La sua stranezza e il suo isolamento lo rendono un potenziale candidato a rimanere l’ultimo in vita. Gli analisti indicano che le sue chance sono salite sul mercato delle scommesse e l’idea è che fino all’ultimo episodio le “fazioni” lotteranno strenuamente tra loro.

L’ultima stagione di Game of Thrones sarà trasmessa dal 15 aprile. Le sei puntate saranno trasmesse una volta a settimana, fino al 19 maggio 2019 su HBO (negli USA) e in contemporanea in Italia su Sky Atlantic (alle 3:00 di notte ora italiana, in inglese con sottotitoli). La puntata in lingua originale e sottotitolata sarà poi trasmessa nuovamente il giorno successivo in prima serata su Sky. Per la versione doppiata in italiano bisognerà aspettare lunedì 22 aprile, alle 21.15. Ma è possibile vedere gli episodi anche attraverso altri canali: la serie, infatti, sarà disponibile anche su Sky Go, su Sky On Demand e su Now TV.

Perché gli economisti sono interessati ad analizzare “Game of&n...