Calcio Femminile: la FIFA ha già raddoppiato i premi per la Coppa del Mondo

Aumento di 15 milioni di dollari rispetto all'edizione del 2015. Italia presente dopo 20 anni, tutte le partite in diretta TV

Appuntamento fissato per il 7 giugno 2019 in Francia. La coppa del Mondo di calcio femminile vivrà in estate l’appuntamento più importante, un mese per mettere in vetrina le più forti calciatrici del pianeta.

Tra le novità di questa edizione vi è un significativo aumento dei premi per federazioni nazionali e per la prima volta anche per i club di appartenenza delle atlete. Il montepremi disponibile è di ben 30 milioni di dollari che si spartiranno le 24 nazionali partecipanti.
Come detto per la prima volta anche i club riceveranno delle ricompense per la partecipazione delle proprie giocatrici alla manifestazione.
Ma non è tutto oro ciò che luccica. Nonostante un significativo aumento di budget dovuto alla presenza di maggiori sponsor la disparità tra il montepremi disponibile nei tornei maschili e femminili di punta della FIFA è cresciuta significativamente: l’edizione maschile ha registrato un aumento del 12%, portando il montepremi complessivo a 400 milioni di dollari, un divario di genere pari a 370 milioni. Basti pensare che la Francia vincitrice abbia ricevuto 38 milioni di dollari dalla FIFA, mentre chi conquisterà il Mondiale femminile otterrà solamente 4 milioni.
Senza dubbio come ha spiegato più volte il presidente della Fifa Gianni Infantino questa edizione della World Cup darà un grande e speriamo decisivo impulso al movimento calcistico femminile.

Dopo 20 anni dall’ultima partecipazione alla rassegna parteciperà anche l’Italia inserita nel inserita nel gruppo C con Australia, Brasile e Giamaica. Gli Stati Uniti, campioni in carica, sono nel gruppo F con Svezia, Thailandia e Cile.
Nel nostro Paese sarà possibile seguire la manifestazione in diretta TV. Infatti i diritti televisivi della  Coppa, sono stati acquistati da Sky e Rai. L’emittente satellitare coprirà tutte le 52 gare della competizione iridata (37 saranno quelle in esclusiva), mentre quella pubblica ne trasmetterà solo alcune fra cui quelle della Nazionale italiana.

In Italia il movimento calcistico femminile sta godendo di sempre maggiore visibilità e risorse. negli ultimi anni la Federazione ha introdotto l’obbligatorietà per tutte le società professionistiche di iscrivere a un campionato anche una formazione femminile, da qui l’ingresso di nuovo club come Juventus, Milan, Roma. Nei giorni scorsi in occasione di una gara di Serie A è stato registrato record di spettatori per una partita. All’Allianz Stadium di Torino erano presenti 39.000 spettatori per la sfida tra Fiorentina e la Juventus. Non resta che augurare alle azzurre che saranno impegnate in Francia un cammino vincente per tornare a vivere notti magiche come quelle del 2006.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Calcio Femminile: la FIFA ha già raddoppiato i premi per la Coppa del...