Boost GTR, surf elettrico da record

Lampuga Boost GTR, come solcare le onde a 61 chilometri orari a zero emissioni

La moda di quest’anno per i super spender sono i water toys. Uno che va per la maggiore è senz’altro il surf elettrico. Archiviato già come preistorico lo stand-up paddle (o SUP), ecco che sta diventando sempre più frequente lo spettacolo di flotte di surf elettrici dirigersi dai mega yacht verso le spiagge più “in” del pianeta. Ovviamente c’è surf elettrico e surf elettrico. Il più veloce in assoluto ha il DNA tedesco, e più precisamente lo produce Lampuga in differenti modelli. Il più venduto è il Boost GTR, amato tanto dai professionisti dell’onda che dai pantofai da mare piatto.

Realizzato completamente in carbonio, Boost GTR ha ovviamente una livrea personalizzabile e coniuga l’agilità tipica di una tavola da surf con la velocità di un motoscafo. I suoi 41 chili di peso, spinti da un sistema di propulsione a idrogetto, arrivano a sfrecciare fino a 61 chilometri orari, garantendo un’autonomia di circa 40 minuti.

Un vano impermeabile custodisce il motore elettrico e le batterie al litio (che si ricaricano in poco più di un’ora) mentre un laccetto di sicurezza magnetico, se staccato, blocca automaticamente la marcia.

Riassumendo: la casa di Amburgo ha realizzato un veicolo totalmente green a zero emissioni. A zero sta anche la manutenzione. Il tutto per garantire un grande divertimento senza sensi di colpa verso il pianeta! Il prezzo per tutto questo? La versione top la si porta a casa a poco più di 33.000 euro.

Boost GTR, surf elettrico da record