Barcellona, dopo Messi anche Suarez all’addio: la Juve c’è

La punta uruguaiana sembra a un passo dalla Juventus, ma anche in questo caso i rapporti con i catalani complicano le trattative

Sembrava fosse Edin Dzeko il prossimo centravanti della Juventus, ma i bianconeri si sono stancati di aspettare che il Napoli si unisse al “valzer delle punte” e ha virato improvvisamente su Luis Suarez. Il “puntero” del Barcellona sembra voler prendere parte dopo Messi all’esodo dalla squadra catalana, ma anche lui ha delle ricche pretese.

La Juve a un passo da Suarez: le trattative

Ricapitolando: lo scenario prospettato all’inizio per la Juventus sarebbe stato prendere Dzeko dalla Roma, che avrebbe sostituito il suo centravanti con Milik del Napoli. Giallorossi e partenopei stanno però ancora discutendo sulle cifre in ballo e sui giocatori da scambiare come contropartite.

Così nel frattempo la “Vecchia signora” si è accorta della concreta occasione di acquistare un fuoriclasse da più di 20 gol di media a stagione come Luis Suarez e ha deciso di rompere gli indugi puntando dritto su di lui.

L’accordo col giocatore per un contratto di tre anni con la Juventus sarebbe stato raggiunto senza particolari ostacoli, ma lo scoglio, come per Messi, rimane sempre la rescissione dal contratto con il Barcellona. A differenza dell’intrigo con il 10 argentino, in questo caso è stata la stessa società catalana, tramite il nuovo allenatore Koeman, a comunicare a Suarez di non essere più utile al progetto.

La Juve a un passo da Suarez: le cifre

Per questo l’uruguiano si aspetta di essere liberato, ma anche di ricevere una cospicua buonuscita da 25 milioni dal Barcellona. Un’ipotesi complicata da realizzare, ma non impossibile visto che entrambe le parti hanno l’interesse di venirsi incontro. Così per la Juventus la possibilità si avvicina.

Nonostante a Barcellona avrebbe percepito per l’ultimo anno di contratto 15 milioni netti, Suarez firmerebbe un triennale da circa dieci milioni netti, che con la nostra tassazione diventerebbero circa quindici al lordo, con i bianconeri che usufruirebbero delle agevolazioni fiscali risparmiando cifre considerevoli.

Un affare doppio per la Juventus considerato che prenderebbe a parametro zero uno degli attaccanti, anche a 33 anni, più forti al mondo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963