Alimentazione e integratori contro i mali di stagione

L’autunno è ormai alle porte: prepariamoci ad affrontare i primi malanni di stagione migliorando l'alimentazione e assumendo migliori integratori.

Con l’arrivo dell’autunno, tra le giornate che si accorciano sempre di più e i primi freddi, non è raro ritrovarsi a fare i conti con qualche raffreddore e mal di gola in più, o con una più pronunciata stanchezza fisica e anche mentale. Il cambio di stagione, del resto, è un momento stressante per l’organismo, e andrebbe affrontato con la giusta preparazione.

I principali fastidi
Quando si parla di “malanni di stagione” si pensa subito al classico raffreddore, o ai problemi delle prime vie respiratorie, ma non c’è soltanto questo: in autunno, infatti, si può andare incontro ad altri disturbi tipici, che possono interessare l’apparato digerente, soprattutto per chi già soffre di problemi di gastrite (la produzione di acidi gastrici, infatti, tende a modificarsi col cambio di stagione), oppure la sfera del sonno. Non è un caso che si parli proprio di “insonnia autunnale”, che spesso ha a che vedere con l’accorciarsi delle giornate, e meno ore di luce naturale a disposizione, e con i cambiamenti di orari dovuti al rientro al lavoro o a scuola. La minore esposizione alla luce naturale può comportare anche fastidi come stanchezza, sbalzi d’umore o ansia e stress più pronunciati. Cosa fare, allora?

Il benessere parte dalla tavola
Per affrontare nel modo giusto il cambio di stagione, mangiare sano è una delle prime regole che possono apportare massimi benefici. Le vitamine e gli oligoelementi apportati da una dieta sana ed equilibrata sono tra i migliori alleati della nostra salute anche in questo caso. In particolare, è bene privilegiare sulla tavola alimenti che contengano antiossidanti, vitamine C e D, Coenzima Q10 acidi grassi insaturi Omega-3. Per quanto riguarda la vitamina C, è facile trovarla nella frutta di stagione, specialmente gli agrumi, ma si trova anche nei frutti di bosco e in tante verdure, specialmente nei peperoni e nelle Crucifere (cavoli e broccoli). Quanto alla vitamina D, che come la C stimola il sistema immunitario, la trovate in tutti gli alimenti di origine animale, ma anche nei funghi e nelle alghe marine. Inoltre, per produrla è importante esporsi al sole il più possibile, anche nei mesi autunnali e invernali. Quindi, stare all’aria aperta e fare attività fisica leggera durante il giorno può essere molto d’aiuto al benessere generale dell’organismo, a scaricare lo stress, migliorare l’umore e potenziare il sistema immunitario. Il Coenzima Q10 viene prodotto in parte dal nostro organismo, e aiuta la funzione muscolare: anch’esso è contenuto negli alimenti di origine animale, tra cui pesce e frutti di mare, ottimi anche per migliorare l’apporto degli acidi grassi Omega-3, potenti antiossidanti che evitano le infiammazioni dell’organismo e aiutano il buon funzionamento del sistema immunitario. Non dimenticate, inoltre, di idratarvi correttamente, bevendo almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno. Per fare il pieno di vitamine e favorire l’idratazione, si può ricorrere anche a ottimi centrifugati di frutta e verdura di stagione, oltre a fare uso di tisane calde, magari dolcificate con miele. Zenzero, tè verde, finocchio: la scelta sta a voi, anche a seconda dei sintomi a cui volete porre rimedio.

Gli integratori: un aiuto in più
Di solito, un’alimentazione varia e bilanciata, ricca di frutta e verdura (si raccomanda di metterne in tavola tra 5 e 7 porzioni al giorno), è sufficiente a garantire all’organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno per proteggersi da malanni e affaticamento di stagione, ma in momenti delicati come quello che si affronta col cambio di stagione può essere utile dargli una mano con degli integratori di vitamine e minerali. Preferite quelli che contengono vitamina C e zinco, specifici per stimolare il sistema immunitario. Se vi sentite affaticati, fisicamente e mentalmente, può essere utile integrare anche le vitamine del gruppo B, e minerali come magnesio e potassio.