Work wife, ecco come le relazioni influenzano il nostro lavoro

Le relazioni platoniche sul posto di lavoro stanno prendendo sempre più piede nei paesi anglosassoni: si tratta della cosiddetta work wife. Vediamo cos'è.

Le relazioni sul lavoro hanno preso negli ultimi anni una nuova piega con la nascita della work wife. Questa figura è comparsa nel film “Steve Jobs” sulla vita dell’omonimo fondatore della Apple, dove si descrive un legame platonico tra un uomo e una donna che è circoscritto all’ambiente lavorativo. Lo si potrebbe considerare una sorta di matrimonio, ma senza l’aspetto sessuale.

Fino agli anni Settanta, le conversazioni in ufficio erano brevi e innaturali, ma negli ultimi decenni le cose sono cambiate: il 70% dei dipendenti afferma che avere degli amici in ufficio è la parte cruciale dell’avere una vita lavorativa felice, mentre la metà di coloro che lavorano con un un migliore amico afferma di avere una forte connessione con l’azienda. La nascita della work spouse non poteva che essere l’epilogo necessario, secondo molti psicologi.

Infatti, al giorno d’oggi si è più propensi a produrre in ambienti collaborativi che in unità isolate. Inoltre, si passa molto più tempo in ufficio che in passato, durante il quale si cerca una cheerleader per affrontare lo stress lavorativo. È più sicuro e facile stabilire amicizie con il sesso opposto al lavoro poichè ci sono limite prestabiliti ai quali ci si aspetta che tutti aderiscano.

Il cosiddetto matrimonio lavorativo è privo di una storia d’amore vera e propria, poichè dipende dal suo stato platonico, come un matrimonio d’altri tempi senza elementi sessuali. Spesso si sviluppano idiosincrasie di una coppia, ma in generale è semplicemente una relazione ottima per il morale. Altri benefici possono essere la visione dei colleghi come un network e il possedere un appoggio solido per crescere nella propria carriera.

Per ogni marito o moglie che apprezza i colleghi del sesso opposto poichè diminuiscono il carico del proprio partner, ci sarà un’altra moglie o marito che si sente messo all’angolo. Allo stesso modo, non tutti i matrimoni lavorativi sono destinati a vivere per sempre felici e contenti. Spesso da cosa nasce cosa e ci si può anche innamorare, ma questo può stravolgere l’atmosfera in ufficio, anche con gli altri colleghi non coinvolti. Purtroppo, in questi casi, l’unica soluzione, per il bene di tutti, è cercare un altro impiego. Come i matrimoni veri, nonostante possa sembrare una buona idea, porta con sè anche qualche rischio.

Work wife, ecco come le relazioni influenzano il nostro lavoro