Voucher, Boeri: “Limitare l’utilizzo solo alle famiglie vuol dire cancellarli”

(Teleborsa) – “Limitare l’utilizzo dei voucher solo alle famiglie vuol dire cancellare questo istituto”. Lo ha dichiarato il Presidente dell’ INPS,Tito Boeri, durante un convegno al Senato in memoria di Marco Biagi. Il giuslavorista assassinato dalle brigate Rosse il 19 marzo 2002.

Boeri ha spiegato: “penso che il dibattito si debba concentrare sui numeri. Per esempio leggo che si vuole restringere l’uso dei voucher alle sole famiglie. E’ opportuno essere consapevoli che oggi solo il 3% di questi viene utilizzato direttamente dalle famiglie. I buoni sono utilizzati per lo 0,40% del lavorato in Italia. Se ne circoscrivessimo l’uso alle sole famiglie si ridurrebbe l’incidenza dei voucher sulle ore lavorate dello 0,001%. Di fatto vuol dire cancellare questo istituto e bisogna essere consapevoli di questo”.

All’indomani della fissazione della data del referendum, molti rimangono del parere che la chiamata alle urne potrebbe essere evitata.

Il segretario della Cisl, Annamaria Furlan chiede al Governo “l’apertura di un confronto serio per modificare i voucher”, evitando anche cosi di mandare gli italiani alle urne. Secondo la Furlan bisogna riportare i voucher all’origine. 

Il leader della UIL, Carmelo Barbagallo, chiede al Governo di confrontarsi con il sindacato prima di varare, eventualmente, un decreto legge per limitare l’uso dei buoni lavoro.

Voucher, Boeri: “Limitare l’utilizzo solo alle famiglie vu...