Ecco le migliori università al mondo: ai primi posti anche un’italiana

Secondo l'indagine di Qs sui migliori corsi di studio, La Sapienza è la prima al mondo nel dipartimento di riferimento

Non solo Harvard od Oxford, ma se si va a guardare all’eccellenza nelle specifiche  discipline, tra le migliori università al mondo ci sono molte italiane. Una in particolare si conferma in testa alla classifica in uno dei suoi dipartimenti di punta: per il secondo anno di fila “La Sapienza” di Roma conquista il primato internazionale per gli Studi classici. Un traguardo sancito dalla QS World University Ranking by Subject 2022, che valuta i migliori corsi di studi tra le Università di tutto il pianeta.

Università, un’italiana la migliore al mondo nei classici: la QS World University Ranking by Subject 2022

Nell’indagine di Quacquarelli Symonds si prendono in esame le prestazioni di 15.200 programmi universitari individuali di oltre 1500 atenei attraverso 51 discipline accademiche raccolte in cinque macroaree.

In generale gli Atenei migliori del mondo risultano ancora una volta l’Università di Harvard e l’MIT di Boston, che raggiungono il primo posto in dodici categorie, mentre l’Università di Oxford risulta in vetta a sei classifiche di diverse discipline, tra le tredici guidate da un’università britannica.

Nell’indagine di quest’anno, l’Italia arriva al settimo posto considerando il numero di più alte posizioni in classifica, con 56 atenei che ottengono 507 piazzamenti nelle varie aree prese in considerazione dal ranking (qui l’ultima classifica delle migliori università italiane).

Il nostro Paese può vantare una media di posti in classifica per numero di università di 9.1, superiore alla media EU di 8.7.

Per non perderti le ultime notizie e ricevere i nostri migliori contenuti,
iscriviti gratuitamente al canale Telegram di QuiFinanza: basta cliccare qui.

Università, le italiane tra le migliori al mondo: le posizioni in classifica

Oltre al primato de “La Sapienza” in Studi Classici e Storia Antica, l’Ateneo romano è tra i primi 10 dipartimenti di Archeologia. “L’eccellente risultato del QS Ranking by subject premia il grande impegno della nostra comunità che si riflette in tutti gli ambiti del sapere”, è stato il commento della rettrice Antonella Polimeni.

Ma le università italiane presenti nella classifica Qs del 2022 aumentano e diverse sono quelle che si posizionano tra le prime al mondo nella loro area di studi di riferimento (qui abbiamo parlato dell’ultima novità sul via libera alla doppia laurea).

Le migliori dieci per numero di piazzamenti sono:

  • l’Università di Bologna,
  • la Sapienza di Roma,
  • il Politecnico di Milano,
  • l’Università Statale di Milano,
  • l’Università di Padova,
  • il Politecnico di Torino,
  • l’Università di Pisa,
  • l’Università di Cattolica del Sacro Cuore,
  • la Ca’ Foscari di Venezia
  • l’Università Federico II di Napoli

Rispetto al 2021 crescono anche l’università Luiss che guadagna 46 posizioni in studi commerciali e di gestione, la Normale di Pisa in Fisica e astronomia (+32) e Matematica (+28), Bologna in Ingegneria e Chimica (+29) e Informatica (+22), Tor Vergata in Matematica (+22), il Politecnico di Milano in Scienza dei materiali (+21) (qui le università italiane che rischiano la chiusura per la crisi demografica).

Tra queste registra ottimi risultati il Politecnico di Milano, che si posiziona fra i primi dieci atenei al mondo per due dipartimenti: Design al quinto posto e quello di Architettura al sesto.

In salita tra le top ten internazionali anche la Bocconi che raggiunge il sesto posto in Business & management.