Scuola, pagamento supplenti Covid: due nuove date a febbraio

Mentre sul fronte studenti il dibattito è acceso, lato docenti arrivano buone notizie. Finalmente ci sono due nuove date per il pagamento dei compensi agli insegnanti supplenti

Scuola ancora una volta nel mirino della politica, con la massima allerta per via delle varianti Covid che potrebbero far impennare i contagi in classe (si teme soprattutto per quella inglese) e dopo le dichiarazioni del neo premier Draghi e del ministro Bianchi che hanno ventilato importanti cambiamenti in vista per il calendario scolastico e gli esami.

Mentre sul fronte studenti il dibattito è acceso, lato docenti arrivano buone notizie. Finalmente ci sono due nuove date per il pagamento dei compensi agli insegnanti supplenti.

Supplenti, le date dei pagamenti degli stipendi di febbraio

L’esigibilità per l’accreditamento dei pagamenti relativi all’emissione speciale del 25 gennaio è stata anticipata a giovedì 18 febbraio.

Inoltre, il 17 febbraio sono stati elaborati tutti i 163.476 ratei di contratto che alla data del 13 febbraio 2021 sono stati autorizzati dalle segreterie scolastiche, per i quali il sistema della Ragioneria Generale dello Stato ha verificato la disponibilità di fondi sui relativi capitoli di spesa.

È stata quindi effettuata una nuova emissione per il personale supplente della scuola, la cui esigibilità è stata fissata per mercoledì 24 febbraio.

Ricordiamo che, come previsto dalla normativa SEPA, le banche possono effettuare gli accreditamenti sui singoli conti correnti dalle 00.00 fino alle 24.00 del giorno di valuta.

Come verificare il pagamento

I docenti supplenti possono verificare lo stato di elaborazione del proprio contratto collegandosi all’Area personale del portale NoiPA, dove è disponibile il servizio self-service “Contratti scuola a tempo determinato”. Quando il contratto assume lo stato di lavorazione “liquidato”, viene indicata la data effettiva di esigibilità.

NoiPA è la piattaforma realizzata dal ministero dell’Economia per la gestione del personale della PA. La piattaforma permette di essere sempre aggiornati sull’elaborazione del proprio cedolino mensile e sugli adempimenti correlati. Uno strumento che insegnanti e dipendenti pubblici tutti utilizzeranno sempre di più.

NoiPA è stata una delle piattaforme ritenute fondamentali per la trasformazione digitale del Paese, che vedrà la sua prossima evoluzione in Cloudify NoiPA, il programma di trasformazione digitale di NoiPA che ha l’obiettivo di realizzare il sistema unico di gestione del personale di tutta la Pubblica Amministrazione Italiana. L’obiettivo è permettere di accrescere la quantità e la tipologia dei servizi attualmente messi a disposizione dalla piattaforma.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scuola, pagamento supplenti Covid: due nuove date a febbraio