Scuola, niente insegnanti a settembre? Down il sito del Miur

Polis, il sito per presentare le domande per entrare nelle graduatorie per le supplenze, non funziona bene: sono a rischio le cattedre

Si chiama Polis il nuovo servizio di presentazione online delle istanze per effettuare in modalità digitale l’invio di domande per procedimenti amministrativi e concorsi del Ministero dell’Istruzione. Si basa sul Cad, il codice dell’amministrazione digitale, che sancisce il diritto del cittadino a interagire con la Pubblica amministrazione con tutti gli strumenti offerti dalle tecnologie informatiche e dimenticando i moduli cartacei. Ma sta dando filo da torcere ai tanti professori e maestri che cercano un posto.

Scuola, come fare domanda per le graduatorie di supplenza su Polis

Quest’anno gli insegnanti che intendono entrare nelle graduatorie provinciali per le supplenze devono necessariamente inviare la domanda attraverso il portale Polis dal 10 al 21 agosto.

Sul sito è possibile indicare fino a 150 preferenze, sia puntuali, selezionando singole scuole e classi di concorso, che sintetiche, selezionando singoli comuni o distretti.

Scuola, Polis down: difficoltà a presentare le domande per le supplenze

Molti docenti, tuttavia, lamentano di non riuscire ad accedere al sito o farlo funzionare correttamente. Sarebbero troppe le persone collegate simultaneamente.

Solo lo scorso anno le domande di iscrizione alle graduatorie erano superiori alle 750 mila, ed è possibile immaginare che altrettanti insegnanti stiano cercando di presentare la propria istanza anche per l’anno scolastico 2021/2022.

Tante segnalazioni sono arrivate alla redazione di Orizzonte Scuola, e molti docenti hanno pubblicato sui social gli screenshot dei malfunzionamenti del portale Polis.

Andrebbero avanti da giorni, impedendo loro di conquistare un posto in graduatoria per essere assunti con contratto a tempo determinato e sedersi in cattedra.

Scuola, Polis down: possibile proroga delle graduatorie o ricorsi dei prof

Con il termine previsto il 21 agosto, molti candidati rischiano di non poter partecipare. In attesa di informazioni ufficiali da parte del Ministero dell’Istruzione, è possibile prevedere che venga decisa una proroga per permettere a tutti di inviare i documenti tramite Polis.

In alternativa potrebbe invece arrivare sul tavolo del dicastero di Viale Trastevere un nutrito numero di ricorsi, che potrebbero ritardare i tempi per la compilazione delle nuove graduatorie per le supplenze.

Il rischio è quello che a settembre molte scuole si trovino senza docenti, e sarà necessario aspettare la risoluzione da parte del Ministero dell’intoppo digitale avvenuto proprio a poche ore dalla chiusura delle graduatorie.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scuola, niente insegnanti a settembre? Down il sito del Miur