Scioperi trasporti del 24 e 26 luglio: orari e modalità

Tutti gli operatori del settore trasporti incroceranno le braccia tra il 24 e il 26 luglio, anche se con modalità differenti

Fine settimana infernale in arrivo. Alle temperature bollenti, infatti, si unisce una due giorni di scioperi dei trasporti che potrebbe risultare particolarmente fastidiosa per chi ha già programmato le vacanze.

Il 24 e 26 luglio i lavoratori del settore trasporti incroceranno le braccia per dare maggior forza alla vertenza in corso con il Governo. Lo sciopero, indetto da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti resta al momento confermato nonostante il Ministero dei Trasporti abbia convocato un tavolo di confronto con le organizzazioni sindacali per il prossimo 23 luglio.

Il 24 luglio è previsto una sorta di sciopero generale del settore, che coinvolgerà gli addetti del trasporto pubblico e metro, i ferrovieri, marittimi, merci e logistica e il personale delle autostrade. Modalità e orari degli scioperi varieranno da settore a settore e, nel caso del trasporto pubblico locale, da città a città. I bus e mezzi del trasporto locale, ad esempio, verranno bloccati per 4 ore, così come tassisti e operatori dei servizi NCC. Il personale dei trasporti marittimi sciopererà per 24 ore, mentre tassisti e personale del settore merci e logistica saranno fermi per quattro ore.

Per il TPL, come detto, gli orari dello sciopero dei trasporti del 24 luglio varieranno da città a città. Nelle maggiori città italiane lo stop ai mezzi pubblici avverrà con i seguenti orari:

  • Napoli dalle 9 alle 13;
  • Palermo dalle 9:30 alle 13:30;
  • Venezia dalle 10 alle 14;
  • Bologna dalle 11 alle 15;
  • Genova dalle 11:30 alle 15:30;
  • Roma e Bari dalle 12:30 alle 16:30;
  • Firenze, Milano e Torino dalle 18 alle 22.

Nello stesso giorno è previsto anche lo sciopero dei treni. In questo caso, i ferrovieri incroceranno le braccia dalle 9:01 alle 17:01, rispettando però le fasce di garanzia previste dalla legge.

Il 26 luglio, invece, sciopereranno gli addetti del settore trasporto aereo. Le sigle confederali hanno proclamato uno stato di agitazione di quattro ore, dalle 10 alle 14, che coinvolgerà tutti gli addetti del settore a eccezione dei controllori di volo ENAV. Le sigle sindacali del personale Alitalia (Anpac, Anpav, Anp, Usb, Cub-Trasporti e Air Crew Committee) hanno invece proclamato uno sciopero di 24 ore, che lascerà così a terra gli aerei della compagni di bandiera per l’intera giornata.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scioperi trasporti del 24 e 26 luglio: orari e modalità