Quali sono i migliori siti per trovare lavoro

Oltre la metà di chi cerca lavoro lo fa usando Internet: ma quali sono siti più affidabili? Ecco la top 5

Secondo le statistiche del settore, più del 50% delle persone in cerca di lavoro lo fa attraverso la Rete. In effetti, i portali che aiutano le persone e le aziende a mettersi in contatto non mancano: il più conosciuto probabilmente è LinkedIn, ma ci sono anche altre realtà che funzionano molto bene. Ecco quali sono i migliori siti per trovare lavoro.

LinkedIn per gli amanti dei social

LinkedIn è più un social network che un motore di ricerca per il lavoro, ma grazie ai post degli iscritti è possibile essere sempre aggiornati sulle opportunità di carriera del settore in cui si lavora o in cui si vorrebbe entrare. La forza di LinkedIn è quindi quella dei suoi utenti: c’è una parte Premium, che dà benefici notevoli quando si deve cercare un lavoro, ma è possibile destreggiarsi all’interno della piattaforma anche nella sua versione gratuita.

Rispetto agli altri siti di ricerca veri e propri, però, LinkedIn richiede un profilo sempre curato e aggiornato: è la vetrina di chi cerca (o di chi offre) lavoro, e il problema delle prime impressioni è proprio il fatto che se ne ha solo una. Farsi notare in positivo è il primo passo verso un colloquio.

Jobrapido, chiaro ed efficace: non serve la registrazione

Jobrapido è in cima alle classifiche delle offerte di lavoro online anche grazie alla sua estrema facilità di utilizzo. All’utente che cerca lavoro vengono chieste solo due cose: il tipo di lavoro e il luogo. Non è richiesta nemmeno la registrazione, per questo motivo è molto apprezzato.

Monster, farsi notare dal profilo

Diverso Monster, che invece si divide in più parti: in una ci sono gli annunci, in un’altra è richiesto il caricamento del cv. Il sito permette di rendere pubblico il profilo (sullo stile di LinkedIn, se vogliamo) e di impostare le preferenze inserendo i diversi filtri.

Indeed, la forza della semplicità

Indeed è un altro motore di ricerca assai utilizzato. Come Jobrapido, non è richiesta la registrazione e si possono filtrare solo quegli annunci di lavoro che rispondono a determinate caratteristiche (dall’orario al luogo). Inoltre, è possibile pre-caricare curriculum e lettera di presentazione, da tenere salvata per ogni candidatura, senza doverla recuperare di volta in volta.

Bakeca, non solo lavoro

Un sito interessante per cercare lavoro, forse meno usato rispetto ai precedenti, è quello di Bakeca, nato da un’idea di studenti universitari per far fronte alle spese di routine ed aiutarsi reciprocamente nel trovare il migliore affare. Tra i tanti servizi, si raccolgono anche offerte e annunci di lavoro, filtrati per città.