Nuova Agenzia per la cybersecurity nazionale (ACN): assunzioni, ruoli e funzioni

Nasce l'Agenzia per la cybersecurity nazionale (ACN), in arrivo nuovi posti di lavoro nella Pubblica Amministrazione

In arrivo nuovi posti di lavoro e opportunità di impiego nel settore pubblico: in data 10 giugno 2021 il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera al decreto sulla Cybersecurity con il quale, tra l’altro, ha istituito l’Agenzia per la cybersicurezza nazionale (ACN) e  il Comitato interministeriale per la cybersicurezza (CIC). Un nuovo ramo della Pubblica Amministrazione che avrà bisogno di uffici, dipendenti e altra forza lavoro.

Nuova Agenzia per la cybersecurity nazionale (ACN): funzioni e compiti

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi, ha approvato un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti in materia di cybersicurezza, con il quale è stata decisa e ufficializzata l’istituzione dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale (ACN).

L’Agenzia, si legge nel comunicato stampa, opererà sotto la responsabilità del Presidente del Consiglio dei ministri e dell’Autorità delegata per la sicurezza della Repubblica, in stretto raccordo con il Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica, e sarà tra l’altro incaricata di:

  • esercitare le funzioni di Autorità nazionale in materia di cybersecurity, a tutela degli interessi nazionali e della resilienza dei servizi e delle funzioni essenziali dello Stato da minacce cibernetiche;
  • sviluppare capacità nazionali di prevenzione, monitoraggio, rilevamento e mitigazione, per far fronte agli incidenti di sicurezza informatica e agli attacchi informatici, anche attraverso il Computer Security Incident Response Team (CSIRT) italiano e l’avvio operativo del Centro di valutazione e certificazione nazionale;
  • contribuire all’innalzamento della sicurezza dei sistemi di Information and communications technology (ICT) dei soggetti inclusi nel perimetro di sicurezza nazionale cibernetica, delle pubbliche amministrazioni, degli operatori di servizi essenziali (OSE) e dei fornitori di servizi digitali (FSD);
  • supportare lo sviluppo di competenze industriali, tecnologiche e scientifiche, promuovendo progetti per l’innovazione e lo sviluppo e mirando a stimolare nel contempo la crescita di una solida forza di lavoro nazionale nel campo della cybersecurity in un’ottica di autonomia strategica nazionale nel settore;
  • assumere le funzioni di interlocutore unico nazionale per i soggetti pubblici e privati in materia di misure di sicurezza e attività ispettive negli ambiti del perimetro di sicurezza nazionale cibernetica, della sicurezza delle reti e dei sistemi informativi (direttiva NIS), e della sicurezza delle reti di comunicazione elettronica;
  • coordinarsi e interfacciarsi con il “Centro europeo di competenza per la cybersicurezza nell’ambito industriale, tecnologico e della ricerca” di recente istituzione, concorrendo ad aumentare l’autonomia strategica europea nel settore e all’adeguamento alla norma europea.

Inoltre, il decreto ha istituto il Comitato interministeriale per la cybersicurezza (CIC) e prevede specifici poteri di controllo da parte del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica (COPASIR).

Nuova Agenzia per la cybersecurity nazionale (ACN), al via alle assunzioni

Insieme all’annuncio della nascita della nuova Agenzia per la cybersecurity è arrivato anche quello relativo a nuove assunzioni all’interno degli uffici che la comporranno. Non sono stati ancora definiti i ruoli o le figure ricercate – per cui è probabile che verrà stilato un piano ad hoc – ma quello che sappiamo è che si partirà con l’inserimento di 300 nuove figure da destinare all’ACN. Entro il 2027, inoltre, i posti di lavoro disponibili potrebbero aumentare, tanto che si parla di un reclutamento di altre 500 persone (per un totale di 800 nuove assunzioni).

Sulle modalità di reclutamento, anche in questo caso, non è stato specificato niente. Non si sa ancora quindi se si procederà per assunzioni tramite concorso pubblico (con le nuove modalità del dl Reclutamento) o tramite chiamata diretta (così come disposto dalla nuova riforma Brunetta).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuova Agenzia per la cybersecurity nazionale (ACN): assunzioni, ruoli ...