Le migliori aziende dove lavorare in Italia e nel mondo: la classifica

Le imprese più votate dai dipendenti di tutto il mondo secondo due classifiche di Forbes e Great Place to work

Dal punto di vista dei lavoratori Samsung e Dhl sono le migliori aziende al mondo. Lo dicono due sondaggi, della rivista Forbes e della società di consulenza Great Place to work, tramite i quali sono state stilate le classifiche dei posti di lavoro più votati dai dipendenti di tutto il globo.

Le migliori aziende dove lavorare: la classifica Forbes

Per la classifica “World’s Best Workplaces” degli esperti di analisi di clima aziendale “Great Place to Work”, la migliore azienda dove lavorare al mondo è il colosso delle spedizioni Dhl, seguito dalla catena alberghiera Hilton e al terzo posto la multinazionale informatica Cisco.

La graduatoria tiene in considerazione le 25 aziende migliori, partendo dall’analisi delle indagini svolte nel 2021/2022 che prendono in esame il parere di 14,8 milioni di collaboratori in tutto il mondo.

Per essere incluse nello studio le multinazionali devono essere entrate in almeno cinque Classifiche Best Workplaces nazionali in Asia, Europa, America Latina, Africa, Nord America, o Australia, e avere almeno 5mila collaboratori in tutto il mondo dei quali almeno il 40% (o 5.000) al di fuori del Paese della sede centrale.

Dal sondaggio effettuato su queste aziende risulta che l’85% dei collaboratori in media desidererebbe restare a lungo nella proprio posto di lavoro, l’88% afferma di dare il massimo per supportare la propria azienda e l’87% dei dipendenti la raccomanderebbe ad amici e familiari.

“Queste aziende hanno un Trust Index dell’86% contro una media del 55%. L’Italia è terza per numero di filiali e presenza delle multinazionali nella classifica nazionale. Queste realtà si distinguono per ‘lavoro ben svolto’, per opportunità data ai collaboratori di essere sé stessi, per il merito dei dipendenti” hanno spiegato da Great Place to Work.

Le migliori aziende dove lavorare: la classifica Forbes

Rispetto alla classifica Forbes del 2021 Samsung si conferma in testa alla graduatoria delle migliori aziende dove lavorare, mentre sul podio Microsoft ha superato IBM.

L’analisi prende in considerazione 800 aziende valutate da 150mila lavoratori a tempo pieno e part-time di 57 Paesi, per stabilire il punteggio di ognuna in termini di impatto e immagine aziendale, sviluppo dei talenti, parità di genere e responsabilità sociale.

Esce dalla top ten Amazon, che nel 2021 era al quarto posto, Huawei e BMW Group, rispettivamente al quattordicesimo, ventitreesimo e tredicesimo posto. Di seguito le prime dieci:

  1. Samsung Group – 266.673 dipendenti
  2. Microsoft – 221.000 dipendenti
  3. IBM – 3.900 dipendenti
  4. Alphabet – 156.000 dipendenti
  5. Apple – 154.000 dipendenti
  6. Delta Air Lines – 80.000 dipendenti
  7. Costco Wholesale – 288.000 dipendenti
  8. Adobe – 25.988 dipendenti
  9. Southwest Airlines – 55.093 dipendenti
  10. Dell Technologies – 133.00 dipendenti

La prima delle aziende italiane in classifica si incontra al 18esimo ed è la Ferrari, che rientra tra le 800 società prese in esame nel mondo insieme ad altre 21 imprese tricolori. Ecco quali sono, con il rispettivo posto in classifica.

  • Ferrari al 18esimo posto
  • Armani Group 33esimo
  • Prada 72esimo
  • Pirelli 81esimo
  • Enel 82esimo
  • De’ Longhi 94esimo
  • Terna 128esimo posto
  • Alpitour 278esimo
  • Calzedonia 326esimo
  • Artsana 327esimo
  • Grimaldi Group 353esimo
  • Ferrero 398esimo
  • Mapei 407esimo
  • Leonardo 501esimo
  • Snam 535esimo
  • Generali Group 571esimo
  • A2A 580esimo
  • Eurospin Italia 683esimo
  • MAX Mara Fashion Group 689esimo
  • UniCredit 694esimo
  • Unipol Gruppo 698esimo
  • Fincantieri 734esimo

Qui avevamo riportato la classifica di Great Place to Work sulle aziende più votate dai dipendenti in Italia, mentre qui per scoprire la classifica delle migliori aziende sempre nel nostro Paese stilata da Deloitte.