Quanti sono gli italiani con un doppio lavoro

Dalla disoccupazione dilagante al doppio lavoro: ecco i dati dell'Italia, fanalino di coda tra le big d'Europa

Quanti italiani hanno un doppio lavoro? Ecco le statistiche del nostro paese, confrontate con i numeri, ben superiori, delle big d’Europa.

Il numero dei disoccupati in Italia si avvicina sempre più a quota 3 milioni. Cifre preoccupanti, scaturite da un generale blocco del mercato del lavoro nostrano, dalla disuguaglianza occupazionale tra nord e sud e, soprattutto in determinati settori, dal mancato ricambio generazionale. Basti pensare ad esempio al mondo dei professori universitari dove, a fronte di ‘pochi’ posti fissi, domina il precariato dei ricercatori.

Poco più di tre milioni sono invece quei cittadini che vivono fianco a fianco con lo spettro della disoccupazione. Si tratta di coloro che hanno contratti a termine, impossibilitati dunque a fare dei piani a lungo termine.

Con bene impressi questi numeri, molti potrebbero sorprendersi nello scoprire come parte (minima) della popolazione gestisca in realtà ben due occupazioni lavorative. La bassa media degli stipendi ha di certo una forte incidenza in tal senso, con uomini e donne doppiamente impegnati, in maniera regolare o in nero.

Ad ogni modo le cifre inerenti i doppi occupati non sono così alte. In un mercato che stenta, l’Italia è il fanalino di coda tra le big d’Europa in questa particolare classifica. Recenti stime sottolineano come nel nostro continente siano 9 milioni e 277mila i cittadini impegnati in due lavori, per scelta o per necessità.

A dominare la classifica è la Germania che, tra il 2008 e il 2017, non ha mai perso il proprio scettro. A dare manforte in tal senso è anche il fatto che si tratta del paese più popoloso d’Europa. Dieci anni fa i doppi occupati erano 1 milione e 428mila. Una crescita costante da allora, fino ai 2 milioni e 236mila dello scorso anno.

Seguono Francia e Inghilterra, in posizioni invertite (seppur di poco) fino al 2012-13, stagione nella quale si è registrato il sorpasso, fino al milione e 337mila per i transalpini e un milione e 120mila per il Regno Unito, nel solo 2017.

Un solco notevole rispetto alla Germania, così come ben ampio è quello con Spagna e Italia, all’ultimo posto in questa top 5. Nel primo caso le stime parlano di 447mila persone con doppio impiego, mentre il nostro paese è fermo a quota 339mila. A far riflettere però è il fatto che Italia e Francia abbiano un numero di abitanti decisamente simile, nonostante i dati evidenzino un disavanzo di quasi mille unità.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quanti sono gli italiani con un doppio lavoro