Green pass obbligatorio a lavoro e sui mezzi pubblici: cosa cambia da settembre

Green pass obbligatorio a lavoro e sui mezzi pubblici: cosa cambia da settembre

La certificazione verde potrebbe essere estesa ad altre categorie oltre ai docenti e agli operatori scolastici, iniziando con i dipendenti degli uffici pubblici e dei supermarket

Non si ferma la discussione sul Green pass, con esperti, politici e parti sociali divisi sulla sua estensione e su nuovi obblighi che potrebbero scattare in autunno. I nodi da sciogliere rimangono quello sul mondo del lavoro e sui mezzi di trasporto pubblico locale, con alcune anticipazioni arrivate dal Ministero della Salute.

Il sottosegretario Andrea Costa ha fatto sapere che sul tavolo del dicastero, con la conversione del decreto legge sulla certificazione verde che inizierà a settembre, rimane aperto il dossier sui lavoratori pubblici e sulle attività essenziali.

Il Green pass diventerebbe obbligatorio dunque per altre categorie professionali, oltre ai docenti e al personale scolastico, e c’è la possibilità che venga esteso addirittura l’obbligo vaccinale già in vigore per gli operatori sanitari. Oltre a diminuire il rischio di contagio, la nuova misura sarebbe introdotta anche per eliminare definitivamente lo smart working.

Registrati a QuiFinanza per continuare a vedere questo contenuto

Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Green pass obbligatorio a lavoro e sui mezzi pubblici: cosa cambia da ...