Garanzia giovani 2, cosa prevede il nuovo piano lavoro: requisiti e termini

Tutto pronto per il piano Garanzia giovani 2: cosa prevede e a chi si rivolge

Parte Garanzia giovani 2, il nuovo piano lavoro indirizzato a imprese e giovani disoccupati o inoccupati residenti in Sicilia. La Regione, proprio in questi giorni, ha stanziato i fondi necessari per garantire l’inserimento lavorativo di ragazzi e ragazze oggi senza impiego, con l’obiettivo di contrastare il fenomeno della disoccupazione dilagante e rilanciare l’economia dell’isola.

Garanzia giovani 2, a chi si rivolge

Il programma approvato dal Presidente della Regione Nello Musumeci è destinato ai giovani attualmente senza lavoro. La novità principale, in questo caso, riguarda l’innalzamento dell’età dai 29 ai 35 anni: tutti coloro i quali sono interessati ad avviare un tirocinio o una stage all’interno della loro azienda tramite Garanzia giovani 2, infatti, possono farlo solo se i tirocinanti hanno un’età non superiore ai 35 anni.

Il programma, è bene precisarlo, si rivolge a chi attualmente non svolge alcuna attività professionale (sia autonoma che dipendente), mentre non può essere attivato per chi – seppur precario – ha un’entrata minima derivante da lavoro.

Garanzia giovani 2: cosa prevede il nuovo programma

Il programma Garanzia giovani 2 può essere attivato da tutte le imprese siciliane che, all’interno del proprio organico, sono interessate ad assumere tramite contratto di stage o tirocinio. Il percorso di inserimento, però, non deve essere solo finalizzato all’assunzione, ma deve garantire anche un periodo di formazione al tirocinante.

A tal proposito, infatti, il datore di lavoro può inserire il tirocinante all’interno del proprio organico ricorrendo ad uno dei seguenti contratti:

  • stage;
  • tirocinio formativo;
  • apprendistato di primo livello (ovvero quello mirato all’ottenimento di un diploma o della qualifica professionale).

L’avviamento alla formazione e al lavoro è subordinato alla presentazione di uno specifico progetto informativo al Centro per l’Impiego di appartenenza. Nello stesso devono essere riportati tutti i dati relativi alla giovane risorsa da inserire in azienda, al ruolo che questa andrà a ricoprire e alla formazione che gli sarà garantita.

I funzionari del Centro per l’Impiego, a loro volta, avranno il dovere di fornire tutte le informazioni necessarie relative all’accesso, i servizi e le politiche attive inerenti al programma Garanzia giovani 2. In questa prima fase, inoltre, verranno anche fornite tutte le indicazioni necessarie alla redazione di un percorso formativo e professionale valido, che sarà attivabile solo una volta tracciati bisogni e obiettivi da raggiungere (e tenendo conto del background scolastico e lavorativo del giovane coinvolto, in modo tale da stilare un progetto personalizzato).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Garanzia giovani 2, cosa prevede il nuovo piano lavoro: requisiti e te...