Furbetti del cartellino, ok a licenziamento rapido

Via libera finale dal Consiglio dei Ministri

Ora c’è il via libera finale: per i dipendenti pubblici che timbrano il cartellino e abbandonano poi il posto di lavoro c’è la sospensione immediata con possibilità di licenziamento. Si chiude così un capitolo aperto nel 2014 con i fatti di San Remo. Previste sanzioni anche per i dirigenti reticenti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Furbetti del cartellino, ok a licenziamento rapido