Delocalizzazioni, multe ad aziende in fuga: a quanto ammontano

Sul tavolo di Draghi anche incentivi per le imprese che assumono i lavoratori licenziati dalla società che ha scelto di migrare

Il provvedimento è stato messo a punto dal ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, della Lega, e dal titolare del dicastero del Lavoro, Andrea Orlando, del Partito Democratico. Adesso è sul tavolo del presidente del Consiglio Mario Draghi, che sceglierà come muoversi per approvarlo.

Si tratta di un’intesa che, tra i diversi punti, riguardanti anche aiuti alle aziende, tocca anche il tema delle delocalizzazioni. I fatti della Gkn di Campi Bisenzio e della Whirlpool di Napoli hanno fatto scuola: si è trattato di multinazionali che hanno chiuso gli stabilimenti in Italia, magari dopo aver usufruito di contributi pubblici, e hanno scelto di trasferirsi all’estero.

Per scoraggiare questo tipo di comportamento i ministeri hanno pensato a una sanzione per le società che “intendono procedere alla chiusura di un sito produttivo situato nel territorio nazionale con cessazione definitiva dell’attività, per ragioni non determinate da squilibrio patrimoniale o economico-finanziario che ne renda probabile la crisi o l’insolvenza”.

Si tratta in effetti di una multa: a quanto ammonta?

A quanto ammonta la multa per le aziende che delocalizzano

“È urgente una normativa che riguardi quelle che non chiamerei più delocalizzazioni ma chiusure in alcuni casi dettate da esigenze finanziarie e speculative”. Sono state le parole del ministro del Lavoro Andrea Orlando. “Queste chiusure vanno governate – ha poi continuato il membro del governo in quota Pd – e non possiamo solo prendere atto del fatto che avvengono. Una chiusura repentina, che non è attesa colpisce anche tutte le aziende dell’indotto”.

La multa è quindi stata stabilita a 20-30mila euro per ciascuno dei lavoratori dipendenti dell’azienda che intende delocalizzare. L’accordo è adesso all’esame del premier Mario Draghi, che dovrà scegliere se muoversi tramite la via della decretazione o se preferire la strada dell’emendamento ad altra norma.

Quali sono gli altri provvedimenti del governo per le imprese

Le misure, che completano il pacchetto per le aziende, riguardano incentivi per le imprese che assumono i lavoratori licenziati dalla società che ha scelto di migrare all’estero e per le compagnia che scelgono di investire sulla riconversione delle linee produttive e sullo stabilimento.

In campo anche misure per le imprese in crisi a causa del Covid: ecco come ottenere i finanziamenti del MISE e quanto spetta.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Delocalizzazioni, multe ad aziende in fuga: a quanto ammontano