Decreto Sostegni, tutti gli aiuti ai lavoratori e le misure fiscali: requisiti e importi

32 miliardi circa. Questa la cifra stanziata dal governo Draghi per dare forma al nuovo decreto Sostegni per fronteggiare l'emergenza Covid

32 miliardi circa. Questa la cifra stanziata dal governo Draghi per dare forma al nuovo decreto Sostegni per fronteggiare l’emergenza Covid, pari all’entità massima dello scostamento di bilancio già autorizzato dal Parlamento (qui un riassunto con tutte le misure approvate).

Il decreto, che introduce misure di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza Covid, si articola in 5 ambiti principali:

  • sostegno alle imprese e agli operatori del terzo settore;
  • lavoro e contrasto alla povertà;
  • salute e sicurezza;
  • sostegno agli enti territoriali;
  • ulteriori interventi settoriali.

Misure per il lavoro e di contrasto alla povertà

Oltre ai contributi a fondo perduto riconosciuti a imprese e professionisti (qui trovate tutti i dettagli), per quanto riguarda le misure relative al lavoro e al contrasto alla povertà, il decreto Sostegni prevede:

  • proroga del blocco dei licenziamenti:
    – al 30 giugno 2021 per i lavoratori delle aziende che dispongono di CIG ordinaria e CIG straordinaria, soprattutto industria e agricoltura
    – al 31 ottobre 2021 per i lavoratori delle aziende coperte da strumenti in deroga, soprattutto terziario
  • proroga della Cassa integrazione guadagni:
    – Cassa integrazione ordinaria senza contributi addizionali prorogata fino al 30 giugno 2021
    – Cassa integrazione in deroga e assegno ordinario legati all’emergenza Covid fino al 31 dicembre 2021
    – Cassa integrazione salariale per operai agricoli per un massimo di 120 giorni fino al 31 dicembre 2021)
  • rifinanziamento, per 400 milioni di euro, del Fondo sociale per occupazione e formazione
  • indennità di 2.400 euro per i lavoratori stagionali e a tempo determinato e di importo variabile tra i 1.200 e i 3.600 euro per i lavoratori sportivi;
  • rifinanziamento nella misura di 1 miliardo di euro, del fondo per il Reddito di cittadinanza, per poter tenere conto dell’aumento delle domande;
  • 1,5 miliardi per l’estensione del Reddito di emergenza, con 3 nuove mensilità
  • fondo a tutela dei lavoratori fragili nel settore pubblico e privato
  • proroga dei navigator
  • incremento di 100 milioni di euro del Fondo straordinario per il sostegno degli enti del terzo settore.

Misure fiscali

Diverse anche le misure fiscali:

  • cancellazione delle cartelle esattoriali fino a 5mila euro del periodo 2000-2010 per i soggetti con reddito inferiore a 30mila euro
  • definizione agevolata degli avvisi bonari sui periodi di imposta 2017 e 2018 per i soggetti che hanno subito un calo del volume d’affari del 30% rispetto al 2019
  • proroga della sospensione delle attività di riscossione coattiva fino al 30 aprile.

Enti territoriali

Come supporto agli enti territoriali il dl Sostegni riconosce:

  • incremento delle risorse per il ristoro delle minori entrate: 260 milioni per le autonomie speciali e 1 miliardo per gli enti territoriali
  • ristoro di 250 milioni di euro per le minori entrate dei Comuni relativi all’imposta di soggiorno
  • rimborso delle spese sanitarie sostenute dalle Regioni nel 2020 per l’acquisto di dispositivi individuali e di beni sanitari riguardanti l’emergenza Coronavirus
  • 800 milioni di euro aggiuntivi destinati al trasporto pubblico locale
  • rinvio di alcuni termini, tra cui lo spostamento al 30 aprile (dal 31 marzo) del termine per la deliberazione del bilancio di previsione degli enti locali.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Decreto Sostegni, tutti gli aiuti ai lavoratori e le misure fiscali: r...