Cercare lavoro su LinkedIn: ecco come trovarlo

In questo articolo vi forniremo una guida per capire come utilizzare LinkedIn per trovare lavoro

L’associazione LinkedIn lavoro è immediata, grazie al grande successo ottenuto da questa piattaforma ma come funziona? Una breve guida per utilizzarlo al meglio.

Cos’è LinkedIn e come funziona

Per chi lo conosce soltanto di fama o affatto, LinkedIn è una rete professionale che aiuta le persone a collegarsi e a collaborare. Funziona come un vero e proprio social network, esclusivamente dedicato però al mondo del lavoro. Ogni utente ha un profilo e dei contatti ma la finalità è appunto quella di riuscire a far incontrare domanda e offerta. La connessione e la condivisione sono alla base del funzionamento, anche in questo caso, tanto che ormai basta appunto un click per candidarsi. Per tutti questi motivi, LinkedIn lavoro sono due parole che vanno di pari passo.

Puoi potenziare la tua crescita e la tua reputazione professionale interagendo con altre persone del tuo settore, puoi mostrare le tue conoscenze, le tue esperienze lavorative, rimanere aggiornato riguardo le posizioni aperte delle aziende che ti interessano. Le funzioni sono molteplici oltre ovviamente a quella fondamentale di trovare lavoro con LinkedIn. Occorre porre particolare attenzione nel creare il proprio profilo e mantenerlo attivo per farsi notare dai recruiter. Prima di capire come sfruttare al meglio questa opportunità, facciamo un breve tour riguardo la struttura di LinkedIn.

L’interfaccia della pagina web è più rilevante per chiunque sia alla ricerca di un impiego o di una spinta alla propria crescita professionale, si compone di varie sezioni. Nella schermata oltre al profilo, c’è un Home dove compaiono tutti gli aggiornamenti quindi post da scrivere, condividere e commentare. Una voce rete dove si trovano tutti i propri contatti e tramite la quale poter invitare e ricevere richieste di altri utenti. E poi la cruciale parte del lavoro con la quale poter fare application per posizioni ambite, essere sempre aggiornati rispetto alle compagnie alle quali si è interessati ed essere persino avvisati, tramite le notifiche. Infine messaggistica, una vera e propria chat.

Creare un profilo su LinkedIn

Imparare ad utilizzare LinkedIn non è affatto difficile poiché tendenzialmente simile agli altri social network. Attenzione però a come impostate la vostra pagina, il vostro profilo è una vetrina professionale, una selezione poco accurata può danneggiare il vostro obiettivo. Rischiate di non essere notati o scartati. Il profilo è una sorta di curriculum vitae, una business card, un biglietto da visita per farvi conoscere.

Uno strumento di marketing da utilizzare nel miglior modo possibile sia se siete alla ricerca di un nuovo lavoro, che se state tentando di promuovere il vostro business o di attirare nuovi partner. Creare un account è piuttosto semplice, andate sul sito, inserite i vostri dati (nome, cognome) una mail e una password. Lo step successivo riguarda le informazioni relative all’attuale impiego, il ruolo che ricoprite e dove risiedete geograficamente. Vi sarà chiesto per quale compagnia lavorate oppure se lavorate in proprio.

Se invece siete studenti, quale università frequentate. Insomma tutto ciò che serve in un network direzionato allo sviluppo della propria carriera. Potete caricare il vostro curriculum vitae o compilare la pagina di LinkedIn con tutte le informazioni e poi fare un download come un normale PDF. Prima di confermare la registrazione quindi la creazione del proprio account, attraverso l’indirizzo mail, c’è un ultimo passaggio opzionale, è possibile importare i contatti presenti nella propria mail e invitare le persone tra loro già presenti su LinkedIn, a connettersi con voi, con l’intento di cominciare a creare la preziosa rete di collegamenti che potrebbero aiutarvi.

C’è la possibilità di sostenere un’altra persona, di fare o ricevere un endorsement da qualcuno che ha già testato le vostre qualità e conferma le vostre capacità, le vostre skills. Partecipare a discussioni e confronti di gruppi che fanno parte del vostro settore può risultare decisamente utile nella prospettiva di ampliare la rete dei vostri contatti e per cogliere delle opportunità. Anche gli interessi possono giocare un ruolo rilevante rispetto alla vostra presenza su LinkedIn. Essere attivi e partecipi è essenziale, basta che qualcuno condivida un vostro post per aumentare la vostra visibilità. Se volete muovermi a livello internazionale, potete facilmente creare il profilo in più lingue, LinkedIn vi agevola mostrandovi accanto quello che avete già compilato nella vostra lingua madre così da tradurre fedelmente.

Cercare lavoro su LinkedIn

Ora che avete completato il vostro profilo e che avete mosso i primi passi verso il vostro obiettivo, è il momento di capire come trovare lavoro su LinkedIn. Cliccando sulla voce lavoro, potete cominciare a fare la vostra ricerca, vi servirà ovviamente una parola chiave inerente al tipo di impiego che state cercando. Vi servirà infatti per trovare le offerte relative a quella tipologia di lavoro, in una determinata zona geografica che preferite. La ricerca avanzata, tramite l’uso di filtri, permette di ottenere risultati ancora più specifici. Dopo keyword e luogo, si può raffinare la ricerca individuando le soluzioni più attinenti attraverso: data di pubblicazione, azienda, livello di esperienza, ecc. Il numero si restringe fino a mostrare ciò a cui stavamo mirando maggiormente. A questo punto, ci si chiederà: come ci si candida? Si può optare per la candidatura semplice, condividendo il proprio profilo LinkedIn e caricando anche il CV oppure attraverso la candidatura sul sito che alcune aziende richiedono esplicitamente di fare.

Anche in questo caso però, si può condividere il proprio profilo LinkedIn con l’autore dell’offerta. Per non perdere neanche un offerta di lavoro, si attivano gli alert, cioè gli avvisi di ricerca, sostanzialmente la ricezione di mail automatiche ogni qualvolta che un’offerta di lavoro contenente la parola chiave prescelta e nella tua area di interesse, viene pubblicata. Se hai un’azienda e sei alla ricerca di figure professionali, il meccanismo è il medesimo. LinkedIn è un efficace mezzo per promuovere il proprio lavoro, anche per chi lavora da casa e per chi sta sviluppando un business per conto proprio.

Costruirsi una reputazione lavorativa online, visibile da chiunque nel mondo è un’incredibile opportunità. Fatte tutte queste premesse: è utile iscriversi a LinkedIn e cercare lavoro qui? La risposta è sì perché un servizio mirato, in cui operano professionisti e al cui interno si possono scovare un’infinità di persone e funzionalità, strettamente connesse a quello che si sta cercando. Certamente rimanere inattivi, vi renderà invisibile tra i milioni di utenti che già la utilizzano, a livello globale. Networking, marketing ma anche learning, si imparano nuove cose confrontandosi con gli altri o accedendo direttamente a dei corsi grazie agli abbonamenti.

Funzioni premium di LinkedIn

Ci sono differenti versioni di LinkedIn, che chiaramente offrono altrettanti diversi vantaggi e benefici. Il piano base è gratuito, poi ci sono vari tipi di abbonamento che sbloccano funzioni che non sono disponibili su quello base. Prima di esplorare le versioni premium, capiamo cosa ci permette di fare quello di partenza, completamente free. Il piano basic offre tra i servizi:

  • avere un profilo lavorativo personale dove mostrare le proprie capacità ed esperienze, la formazione e i traguardi raggiunti;
  • cercare e visualizzare i profili di altri utenti;
  • riallacciare contatti con colleghi di lavoro e università;
  • creare e gestire una rete professionale;
  • salvare fino a 3 ricerche e ricevere avvisi settimanali.

Qualora si voglia ottenere di più, ci sono appunto le versioni premium a pagamento, dopo un periodo di prova gratuito di 30 giorni. Tra i vantaggi c’è per esempio, la possibilità di inviare messaggi InMail a chiunque o visualizzare le informazioni di chi ha guardato il tuo profilo. Il costo va dai 30 euro circa fino ai 90 e ogni pacchetto si rivolge a specifici gruppi di persone: chi cerca lavoro e chi invece cerca personale o chi lavora in proprio e cerca clienti. C’è l’abbonamento Premium Career ad esempio, per farsi notare dai recruiter.

Ci si può confrontare con gli altri candidati, si possono acquisire competenze tecniche e commerciali da parte di esperti nella sezione LinkedIn Learning. Poi c’è Il Premium Business che permette di contattare chiunque su LinkedIn, di accedere a videocorsi online e di visualizzare informazioni dettagliate sulle aziende. L’abbonamento Sales Navigator Professional per scoprire nuovi potenziali clienti e infine il Recruiter Lite con cui puoi individuare i migliori candidati e puoi gestire la selezione del personale nel miglior modo possibile. Queste sono soltanto alcune delle caratteristiche degli abbonamenti che si rivolgono appunto a utenti con esigenze e obiettivi diversi.

Consigli per usare LinkedIn

Ci sono diverse strategie tese a migliorare la propria visibilità su LinkedIn. Innanzitutto, come già accennato, realizzare un profilo completo, dettagliato e tenerlo costantemente aggiornato. Fare una buona prima impressione con una foto adatta, un buon sommario in cui frasi brevi, keywords e un linguaggio chiaro sono indispensabili. Personalizzare l’URL che viene fornito da LinkedIn ma soprattutto includerlo nel vostro CV. Arricchire costantemente il gruppo dei contatti ma non necessariamente verso grandi numeri piuttosto con le giuste persone che rispecchiano le caratteristiche che si stanno cercando.

Informarsi più approfonditamente circa le aziende che suscitano interesse, così si potranno anche notare eventuali contatti comuni o se ci sono posizioni aperte in quel momento e molto altro. Pubblicare contenuti interessanti, di qualità e con una certa frequenza. I commenti nonché i consigli, le informazioni che si riceveranno, la visibilità che ne deriverà in termini di attenzione dei recruiter, di credibilità e di reputazione hanno un riscontro in termini di marketing.

Se al momento si è disoccupati, è bene presentarsi in modo positivo e partecipare sempre e comunque alle attività della piattaforma. Infine, scaricare la App per rimanere costantemente aggiornato. Trovare un lavoro o ampliare il proprio range di clienti è già un impiego a tempo pieno, spesso tedioso. Usufruire della velocità e dell’efficacia del binomio LinkedIn lavoro è utile, gratuito e facile.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cercare lavoro su LinkedIn: ecco come trovarlo