Cassa integrazione prolungata fino a dicembre? Gualtieri chiarisce tempi e durata

Cassa integrazione, il Ministro dell'Economia Roberto Gualtieri prova a fare chiarezza sulla questione

La cassa integrazione è stata forse una delle misure più discusse – e controverse – di tutta l’emergenza Coronavirus. Bisognava aiutare le aziende e i lavoratori che non stavano lavorando a causa del lockdown e bisognava farlo subito, ma ritardi e alcuni malfunzionamenti dell’intera macchina burocratica italiana hanno spesso bloccato le cose. Oggi, seppur da un punto di vista sanitario l’emergenza pare stia piano piano rientrando, la situazione non è molto cambiata. La crisi economica continua a minacciare i posti di lavoro di milioni di italiani che, sempre più preoccupati del futuro, continuano a chiedersi fino a quando e come il Governo garantirà loro il sostegno necessario per affrontare gli effetti disastrosi della pandemia. Su questo punto, allora, ha provato a fare chiarezza il ministro dell’Economia Roborto Gualtieri.

Gualtieri: “Cassa integrazione per tutti i lavoratori finché sarà necessario”

Durante un intervento alla trasmissione Porta a Porta, Gualtieri ha subito specificato che ogni intervento di sostegno a favore dei lavoratori sarà garantito dal Governo fino a quando sarà necessario. Alla domanda relativa al prolungamento della cassa integrazione fino a dicembre, difatti, il ministro ha risposto dicendo: “Vogliamo garantire la cassa integrazione per tutti i tipi di lavoratori finché sarà necessario. Le manovre e gli scostamenti saranno una conseguenza di questi obiettivi”.

Qualsiasi decisione presa in merito alla destinazione dei fondi del Recovery Fund e le manovre attualmente al vaglio del Governo saranno mirate al mantenimento di queste promesse, parola di Gualtieri.

Cassa integrazione, Gualtieri chiarisce tempi e durata

Dalle parole del ministro Gualtieri si evince la voglia del Governo di voler continuare a garantire la cassa integrazione fino a quando la crisi non sarà del tutto superata. Certo è che, bisogna dirlo, nessuna data precisa è stata fissata a tal proposito, il che lascia pensare che l’erogazione della cig, nonché la sua durata, sarà probabilmente a discrezione del Governo. Se l’emergenza economica dovesse rientrare entro la fine dell’anno, per esempio, l’intervento a sostegno dei lavoratori potrebbe avere durata più breve?

Il prolungamento della cassa integrazione, dunque, sembrerebbe non legato alle sorti delle singole aziende operanti in Italia, quanto più all’andamento generale della situazione finanziaria ed economica del paese. Anche se molti potrebbero dire che i due settori sono – di fatto – correlati.

Più preciso comunque è stato Gualtieri sui tempi di erogazione della Cig. In merito ai ritardi denunciati in questi mesi (su 500 mila prenotazioni solo 250 mila domande sono arrivate all’Inps), il ministro ha dichiarato che il Governo si aspetta che tutto si risolva entro venerdì 12 giugno. Che non ci sia più alcuna domanda inevasa all’Inps è assolutamente “indispensabile e doveroso”, ha detto il ministro. Per questo motivo, durante la sua intervista, ha fatto un’ulteriore promessa: la cassa integrazione sarà riconosciuta a tutti gli aventi diritto entro la fine di questo mese, ogni altro ritardo non sarà più accettato.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cassa integrazione prolungata fino a dicembre? Gualtieri chiarisce tem...