Benzina – Prezzi alle stelle: nell’ultima settimana aumento del 22%

Continua a crescere il prezzo del carburante: dal 2001 al 2021 impennata del 60% del costo annuale. Oltre la metà del prezzo in accise e IVA

Non solo gas ed energia. Ad aumentare in maniera netta in questi ultimi mesi è stato anche il prezzo della benzina. Se ne sono accorti gli automobilisti e lo certificano i dati pubblicati dal Ministero della Transizione ecologica: il prezzo della benzina è arrivato a 1819,32€ ogni 1.000 litri percorsi. Ma com’è cambiato il costo per gli italiani negli ultimi vent’anni? E cosa paghiamo quando paghiamo la benzina?

Per la benzina è prezzo record

Secondo le ultime rilevazioni effettuate su base settimanale dal Ministero della Transizione ecologica il prezzo della benzina è infatti cresciuto del +22,6% tra il data rispetto alla settimana precedente. Calcolato in euro ogni mille litri, per avere una maggiore accuratezza nei decimali, il costo ha toccato quota 1819,32€ ogni 1.000 litri.
A determinare questa cifra sono diverse componenti: il prezzo netto (762,85€), l’IVA (328,07€) e le accise che valgono quasi quanto il prezzo netto della benzina stessa (728,40€). Ad aumentare in quest’ultima settimana è stato anche il prezzo del gasolio auto che è arrivato a 1690,59 euro ogni 1.000 litri, con una crescita del 23,3%. “Tiene” invece il GPL che, però, nell’ultimo anno ha registrato una crescita del prezzo totale di oltre il 30%.

In vent’anni un aumento del 60%

Ma com’è cambiato il prezzo della benzina nell’ultimo ventennio? Se analizziamo l’andamento del costo medio annuale, si può vedere che dai primi anni del nuovo millennio a oggi il prezzo è aumentato di quasi il 60%.
Dal 2001, quando la media del prezzo annuale era stata di 1051,72€ ogni 1.000 litri, siamo infatti passati, nel 2021, a 1625,69€. Nello specifico, guardando alle singole componenti, le accise sono aumentate da 523,78 a 728,40 euro (prezzo stabile dal 2015 in poi) mentre il prezzo netto è cresciuto da 352,65 a 604,13 euro.
L’ulteriore aumento registrato nelle ultime settimane ha portato il prezzo della benzina addirittura al di sopra di quello degli anni della crisi del debito quando aveva raggiunto – come media annuale – i 1786,61 euro ogni 1000 litri.

Si pagano le accise sui carburanti?

Le accise vengono applicate a diversi campi: dagli oli minerali alle bevande alcoliche. E anche alla benzina. Su questo fronte, nel corso degli anni gli incrementi sono stati numerosi. Nel 1956, durante la crisi di Suez, venne stabilita un’accisa pari a 14 lire, mentre nel 1963 a causa del disastro del Vajont ne fu introdotta una di 10 lire. Una cifra, quest’ultima, che venne inserita anche per l’alluvione di Firenze. Secondo le stime del Ministero, sul costo della benzina a utente il 41,9% è composto dal prezzo industriale della benzina, mentre il 58,1% è dato da accise e IVA.