Università: le facoltà che assicurano lavoro e stipendio alto

Ecco dove e cosa hanno studiato i Top Manager più ricchi d'Italia e dove le opportunità per il futuro sono maggiori

Scegliere l’Università giusta è il primo passo per fare successo nel mondo del lavoro. Avere una laurea, infatti, garantisce (ancora) guadagni più alti rispetto al non averla, specialmente nel lungo termine. Come confermato dall’annuale report realizzato da Job Pricing, tra la retribuzione media di un laureato e quella di un laureato (di fascia d’età compresa tra i 45 e i 54 anni) c’è un distacco del 70,6%. Nei primi anni di carriera, invece, la differenza è di appena il 10,4% a conferma che per raccogliere i sacrifici fatti per studiare bisogna attendere diversi anni.

Detto questo, consultare le classifiche degli atenei e delle facoltà che offrono maggiori opportunità di guadagno dopo la laurea potrebbe essere d’aiuto. Una classifica di questo tipo è contenuta – come si può vedere nell’infografica realizzata da Money.it – nell’University Report 2018 di Job Pricing. Qui viene indicata l’Università Bocconi di Milano come l’ateneo che fin da subito garantisce le migliori opportunità di guadagno: un laureato alla Bocconi, infatti, ha un retribuzione annua lorda di 35. 500 euro già intorno ai trent’anni.

Segue un altro ateneo milanese, ossia il Politecnico di Milano, mentre più giù troviamo un’Università della Capitale: la Luiss Guido Carli, ateneo privato. Anche la facoltà però rappresenta un fattore determinante se si vuole avere successo.

Le lauree che fanno guadagnare di più
Passando dagli atenei ai corsi di laurea, la medaglia d’oro della laurea che promette guadagni maggiori va alla facoltà di Scienze Biologiche: la retribuzione annua media prevista per un giovane appena laureato di età compresa tra i 25 e i 34 anni è pari a 35.410 euro lordi. Subito dietro i laureati in Scienze Giuridiche, con un guadagno di 34.295 euro e in Scienze Fisiche, con 34.067 euro.
Tuttavia, la classifica stilata da JobPricing all’interno del Report dedicato ai “profili retributivi dei laureati nel mercato del lavoro italiano” premia, nel lungo termine, i laureati in Ingegneria Chimica e dei Materiali. È questa la facoltà che prevede guadagni maggiori, con stipendi che aumentano del 110% una volta raggiunta la maturità professionale.

Università: le facoltà che assicurano lavoro e stipendio alto