Tre segni che ti dicono quanto vali per la tua azienda

In azienda dar valore ai dipendenti aumenta le prospettive di successo. Alcuni segnali aiutano a capire se l'azienda per cui lavorate da valore al personale

L’azienda che dà valore ai dipendenti è un’azienda che avrà maggiori opportunità di successo. Almeno questo è quanto afferma in un intervista Kathy Bloomgarden, amministratore delegato di Ruder Finn, impresa di comunicazione rinomata a livello mondiale. La cultura e la conoscenza imprenditoriale si sono evolute e sono diventate parte del credo di diversi amministratori di grandi e piccole imprese. Il benessere e lo sviluppo delle risorse umane sono ormai stati inglobati tra gli obiettivi di molte aziende o, almeno, delle migliori. Come capire allora se lavorate in un’azienda per cui il valore dei dipendenti è prioritario?

La prima risposta data da Kathy Bloomgarden riguarda, manco a dirlo, i valori aziendali. Sono il mantra, spesso oscuro ai più, su cui dovrebbe fondarsi ogni azione aziendale. Creare valori condivisi trasversalmente dai lavoratori dovrebbe esser un segnale che l’azienda per la quale lavori stia mettendo in prima linea il benessere dei propri collaboratori. Se i valori espressi dall’azienda coincidono con quelli del dipendente allora c’è univocità di intenti e si riduce la possibilità che nascano conflitti interni. In caso contrario si richia di essere infelici sul posto di lavoro.

Ispirare i propri dipendenti è fondamentale, così afferma Kathy Bloomgarden. Il luogo di lavoro è concepito come un posto in cui il dipendente può sperimentare su progetti nuovi e sentirsi parte di un continuo processo di apprendimento. In Ruder Finn si investe per dare la possibilità ai dipendenti di sperimentare nuove tecnologie non appena queste giungono sul mercato. Di recente i dipendenti hanno provato Oculus Rift, gli occhiali per la realtà virtuale e la nuova PS4. Favorire l’ispirazione dei dipendenti è un’azione che paga nel momento in cui l’innovazione è necessaria.

Infine, proprio sull’apprendimento si ritorna. Questo dovrebbe essere parte integrante del lavoro, con una parte di orario lavorativo dedicato. Non deve essere quindi inteso come un plus da coltivare (più o meno volontariamente) al di fuori del normale orario di lavoro . Il vostro lavoro è anche imparare cose nuove. L’azienda che da valore ai dipendenti dovrebbe pensare esattamente così. Le skill imparate servono alla persona per crescere e sentirsi migliore giorno dopo giorno. Quanto imparato ritornerà all’azienda in termini di migliori risorse umane.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tre segni che ti dicono quanto vali per la tua azienda