Trasporti, disagi per lo sciopero nazionale

(Teleborsa) – Venerdì da incubo per il trasporti pubblici a causa dello sciopero nazionale del settore

I sindacati di base e il Sindacato Unitario Lavoratori (SUL) hanno infatti proclamato uno stop generale del servizio per l’intera giornata di oggi, 16 giugno, “a difesa del diritto di sciopero e contro le privatizzazioni e liberalizzazioni del settore”.

Uno sciopero che ha paralizzato città come Roma dove è scattata la chiusura delle linee della metropolitana. Chiusa anche la linea ferroviaria Roma-Lido e la linea urbana Roma-Viterbo. Attiva con forti riduzioni di corse la Termini-Centocelle. Come preventivato si registrano disagi al traffico della città.

A Milano, secondo quanto riferito dall’Azienda Trasporti Milanesi (ATM) nelle stazioni, le linee metropolitane 1, 2 e 3 dovrebbero continuare a funzionare, mentre la 5 sul sito della municipalizzata risulta interrotta. La situazione nelle stazioni è di affollamento, ma non si segnalano problemi di rilievo. La fascia di garanzia, in città, dovrebbe garantire il servizio tra le 15 e le 18.ù

A Torino, il trasporto pubblico funziona regolarmente.

Traffico sostenuto in alcune zone di Bologna. Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna (TPER) ha garantito servizi urbani, suburbani ed extraurbani dei bacini di Bologna e Ferrara (bus e corriere) dall’inizio del servizio alle 8.30 e dalle 16.30 alle 19.30. In ambito ferroviario, garantiti i servizi essenziali TPER previsti in caso di sciopero dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21 sulle linee di competenza RFI e FER. Per quanto riguarda Trenitalia, viaggiano regolarmente le Frecce e i treni a lunga percorrenza e sono state garantite le fasce 6-9 e 18-21 A livello regionale alcune cancellazioni.

A Napoli, l’agitazione indetta da alcune single sindacali minori, non coinvolge l’Azienda Napoletana Mobilità (ANM) che gestisce il trasporto pubblico della città partenopea da cui dipendono le ferrovie Cumana, Circumvesuviana e Circumflegrea. 

Lievi disagi anche in Puglia, soprattutto per i voli. Alitalia ha annullato diverso voli nazionali e internazionali.

Pochi i disagi a Palermo. Nell’azienda degli autobus del capoluogo, l’Amat, sono 230 su 1700 gli autisti che hanno incrociato le braccia.

“Lo sciopero di oggi nel settore dei trasporti è davvero un grande mistero. E’ evidente che e’ uno sciopero inutile e dannoso per le cittadine e per i cittadini”, ha tuonato il segretario generale della CISL Annamaria Furlan, al TGCOM24. “Scioperare per confermare il diritto di sciopero in un paese che lo tutela già in maniera chiara, e’ incomprensibile. E’ tra l’altro inutile scioperare per la situazione di Alitalia.

Anche il Commissario di Alitalia Luigi Gubitosi stigmatizza la protesta di oggi “Gli scioperi di venerdì d’estate sono da irresponsabili”. ha detto Gubitosi. “Non ho capito bene perché si sciopera, è un regalo alla concorrenza”.

La Commissione di garanzia sciopero ha espresso disappunto per l’iniziativa odierna. “Indipendentemente dall’effettivo tasso di adesione dei lavoratori, questi scioperi possono cagionare l’interruzione dei servizi di trasporto aereo, ferroviario, marittimo e pubblico locale con disagi ancor più gravosi per i cittadini, quando la giornata di sciopero coincide con la fine della settimana lavorativa” ha dichiarato il Presidente dell’Autorità di garanzia per gli scioperi, Giuseppe Santoro Passarelli, secondo il quale la moltiplicazione degli scioperi di questi ultimi tempi “dipende in buona misura dall’elevata frammentazione delle sigle sindacali spesso dotate di scarsa rappresentatività”.

Il PANORAMA DEGLI SCIOPERI

TRENI. Per chi utilizza il trasporto ferroviario lo sciopero, iniziato alle 21.00 di ieri, 15 giugno, terminerà alle 21.00 di oggi, venerdì 16 giugno.
Fanno eccezione le regioni Piemonte e Valle d’Aosta mentre Trenitalia ha fatto sapere che le Frecce circoleranno regolarmente.

AEREI. Lo sciopero riguarda tutti i lavoratori del comparto aereo ed aeroportuale per 24 ore; il personale navigante gruppo Alitalia-Sai, per quattro ore, dalle 10 alle 14; il personale navigante e di terra delle compagnie aeree operanti in Italia, dalle 10 a mezzanotte.

TRASPORTO LOCALE. Disagi anche nel trasporto locale delle città. A Roma le agitazioni interesseranno sia la rete Atac (bus, tram, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Roma-Viterbo e Termini-Centocelle) che le linee periferiche gestite dalla Roma TPL.
Saranno in vigore le fasce di garanzia: servizio regolare fino alle 8.30 e dalle 17.00 alle 20.00. L’agitazione di 4 ore, invece, sarà dalle 11.00 alle 15.00. A Milano l’agitazione è prevista dalle 8.45 alle 15.00 e dalle 18.00 al termine del servizio.

Trasporti, disagi per lo sciopero nazionale