TerniEnergia, in Softeco il lavoro diventa “smart”

(Teleborsa) –

Softeco, insieme con le rappresentanze aziendali e le organizzazioni sindacali ha raggiunto un’intesa valida per la sperimentazione dellavoro agile” nell’arco di un periodo di sei mesi. È quanto si apprende in una nota di Terni Energia, parte del Gruppo Italeaf cui fa capo la digital company Softeco.

L’accordo, siglato nella sede di Confindustria Genova, permetterà ai dipendenti Softeco di svolgere la propria attività nel distaccamento aziendale più vicino alla loro abitazione, piuttosto che in un luogo idoneo alla connessione informatica alla rete aziendale e sicuro dal punto di vista della protezione dei dati legati alla società.

Secondo Laura Bizzarri, Amministratore delegato Softeco, l’accordo favorisce la società, che intende “proporsi alla propria clientela come un’azienda innovativa e capace di assorbire le nuove tendenze volte al miglioramento della vita lavorativa dei propri dipendenti, quale presupposto per l’incremento della produttività individuale ed aziendale”.
L’accordo coinvolgerà tutti i dipendenti, fatta eccezione per il personale in prova e per quello le cui mansioni non dovessero essere concretizzabili da remoto. Durante il periodo di sperimentazione dello “smart working”, potranno essere attivate fino a 5 giornate al mese di telelavoro. Limite che potrà essere portato ad 8 giornate lavorative solo per i dipendenti che operano abitualmente a più di 100 km dal proprio domicilio.
TerniEnergia, in Softeco il lavoro diventa “smart”