Startup in Trentino: tutti gli incentivi pubblici

Le Startup in Trentino rappresentano un vero slancio per le attività in via di sviluppo, godono di benefici e fanno sperare in un futuro migliore. Scopriamo i criteri

C’è molta attenzione verso le Startup in Trentino. Nel mese di dicembre 2015, l’amministrazione della regione autonoma a statuto speciale ha definito i nuovi criteri di applicazione relativi agli incentivi imprese. In particolar modo, la giunta provinciale di Trento ha definito quali saranno gli aiuti di tipo fiscale e contributivo destinati alla nuova imprenditorialità, con particolare attenzione rivolta sia a quella femminile sia a quella giovanile. Le nuove disposizioni sono valide per tutte quelle imprese che hanno presentato le loro domande dal 1 marzo 2016 in poi. Vediamo nel dettaglio chi può usufruire di questi incentivi e come fare per ottenerli.

Potranno beneficiare dei contributi, quelle Startup del Trentino che, al momento della presentazione della domanda, erano già state costituite prima del 1 marzo 2016. A queste si aggiungono anche le imprese rilevate da un massimo di 24 mesi, i cui titolari sono donne o giovani. Chi avesse i requisiti di cui sopra e volesse ottenere gli incentivi, dovrà presentare la propria domanda di contributo a Trentino Sviluppo S.p.A. che, con passione e tenacia, incentiva la nascita e lo sviluppo sul territorio regionale di nuove realtà imprenditoriali di vario genere. Nel corso del 2015 sono state presentate circa 130 domande per un importo di spese aziendali che ha superato i 13 milioni di euro.

I limiti di spesa ammissibile di cui potranno godere le Startup del Trentino vanno da un minimo di 40.000 euro a un massimo di 80.000 euro. Per poter usufruire degli incentivi saranno considerate solamente le spese sostenute nei sei mesi precedenti alla data di presentazione della domanda e tutte quelle successive che saranno affrontate nel corso dei primi 5 anni dalla costituzione dell’impresa. Per le nuove piccole imprese, il tetto massimo sarà di 40.000 euro, mentre sale a 80.000 euro per quelle costituite da soggetti che erano disoccupati da almeno 12 mesi e per le nuove piccole imprese i cui titolari sono giovani e donne.

Perché un giovane imprenditore dovrebbe scegliere d’investire in una Startup in Trentino? La regione offre una qualità della vita e del lavoro elevata. Un fattore importante è la ricchezza del territorio, riconosciuto a livello naturalistico come “Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO”. Dal punto di vista turistico, il Trentino è considerato un’importante meta del turismo internazionale, capace di attirare ogni anno 5 milioni di visitatori (il 40% dei quali sono stranieri). A queste caratteristiche si aggiungono, un sistema scolastico eccellente e un servizio sanitario all’avanguardia. Tutto questo rende il Trentino una regione che a livello di sviluppo imprenditoriale riesce a garantire possibilità d’innovazione e sostenibilità.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Startup in Trentino: tutti gli incentivi pubblici