Startup in Friuli Venezia Giulia: tutti gli incentivi pubblici

Le startup in Fiuli Venezia Giulia si stanno diffondendo a macchia d'olio: ecco cosa propone la regione a chi vuole avviare una propria impresa

Le startup in Friuli Venezia Giulia continuano a crescere in modo esponenziale e ciò è dettato dal fatto che sempre più persone hanno voglia di dare vita ad una propria attività commerciale o imprenditoriale. Con il termine startup si fa riferimento ad una determinata tipologia di impresa che ha come carattere determinante il fatto di essere finanziata da enti esterni. Queste, se create nella forma di società per azioni, possono essere collegate ad una offerta di pubblica vendita, grazie alla quale si riesce ad ottenere proventi mediante le immissioni di titoli sul mercato.

Prima di essere finanziate, però, le startup devono presentare ai probabili investitori dei preventivi nei quali vengono indicate tutte le spese che si pensa di dover sostenere. In particolar modo, saranno di maggiore rilievo i costi legati all’acquisto o alla locazione di impianti, attrezzature e del luogo dove si eserciterà l’attività. Altresì importante risulta anche il cosiddetto preventivo delle vendite, nel quale vengono stimati i ricavi futuri dell’impresa, tenendo conto di eventuali eventi che possono influenzarli negativamente. Maggiori informazioni saranno poi fornite dagli indicatori di redditività ROI (dato dal rapporto tra il reddito operativo e il capitare di rischio) e ROE (pari al rapporto tra il reddito netto e il patrimonio).

Le startup in Friuli Venezia Giulia, così come nel resto d’Italia, sono regolate da leggi regionali, le quali identificano modalità e procedimenti di assegnazione che variano in base al territorio. In particolar modo, con il decreto regionale approvato nel novembre del 2015, il Friuli Venezia Giulia si impegnerà a promuomere l’insorgere di nuove imprese. Il finanziamento riguarderà quattro aree: l’acquisto dei servizi per l’innovazione (2,8 milioni di euro), l’attivazione di processi di innovazione (17,1 milioni), l’attività collegata alla ricerca e allo sviluppo (50 milioni) ed infine la promozione di startup innovative (7 milioni).

Le startup in Friuli Venezia Giulia riceveranno, dunque, dei finanziamenti abbastanza cospicui che saranno erogati mediante dei bandi che verranno aperti entro il mese di giugno. Tale distribuzione dei fondi riguarderà, come precedentemente accennato, le startup innovative, ovvero quelle imprese che riportano nel proprio oggetto sociale lo sviluppo, la produzione e l’innovazione di beni e servizi ad alto valore tecnologico.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Startup in Friuli Venezia Giulia: tutti gli incentivi pubblici