Si finge cieco e si fa assumere in Regione: truffa per 300mila euro

L'uomo ha intascato una somma che sfiora i 300mila euro grazie a false indennità, stipendi e assegni di accompagnamento

Agli atti risultava a tutti gli effetti “cieco” e “portatore di handicap”. Percepiva la pensione, l’indennità di accompagnamento ed era stato assunto come centralinista alla Regione Emilia Romagna. L’uomo, un 49enne residente nel comune di Nocera Inferiore, è stato smascherato al termine di un’approfondita indagine svolta dalla Guardia di Finanza di Piacenza, che ha raccolto una serie di informazioni utili ad accertarne l’effettiva posizione lavorativa.

I finanzieri hanno scoperto che l’uomo, grazie a certificazioni mediche false, era riuscito a farsi riconoscere la condizione di cieco parziale prima e totale dopo, ottenendo dall’Inps l’erogazione di una indennità speciale dal 2001 al 2012 e un assegno di accompagnamento dal 2012  a oggi per oltre 72mila euro.

Non solo. Era riuscito ad accedere ad un corso per centralinisti non vedenti, conseguendo la qualifica professionale ed ottenendo l’iscrizione all’albo dei centralinisti telefonici non vedenti. Nel 2004 era stato assunto come centralinista non vedente negli uffici di Piacenza della Regione, con stipendi per 235mila euro.

La Finanza è riuscita ad incastrare il falso cieco dopo averlo pedinato e fotografato mentre leggeva e andava in giro per la città senza alcun bisogno dell’aiuto che sarebbe necessario a chi veramente non vede.

Leggi anche:
Falso cieco da 25 anni beccato mentre spara su Facebook
Raccoglie foulard da terra: falso cieco denunciato

Si finge cieco e si fa assumere in Regione: truffa per 300mila euro
Si finge cieco e si fa assumere in Regione: truffa per 300mila eu...