Scuola, si sblocca il concorso per 200mila prof: le novità

Prime indiscrezioni sulla valutazione titoli, le prove e il punteggio del concorso. La prova preselettiva non ci sarà più per nessuna scuola

Si sblocca il concorso a cattedre atteso da oltre 200mila abilitati. Tra marzo e aprile potranno iniziare le prove del concorso che metterà in palio 63.712 posti: 5.766 di sostegno, 5.118 di potenziamento e 52.828 posti comuni. “Dunque ci aspetterà un’altra estate di lavoro – ha annunciato il ministro Stefania Giannini – per completare gli organici prima dell’inizio del prossimo anno scolastico”.

Ecco le prime anticipazioni sui punteggi, le prove e la valutazione dei titoli che costituiscono la differenza tra un docente e l’altro al momento del superamento della prova. A darne notizia è il sito Orizzonte Scuola, che riferisce che il punteggio totale per i titoli sarà 20. La novità dell’ultimo minuto sembra la cancellazione della preselezione anche per il concorso di scuola primaria e dell’infanzia.

Punteggi e valutazione titoli 
Alla totalità dei titoli dei partecipanti al concorso scuola 2016 è stato assegnato un punteggio di 20. Nello specifico, i titoli saranno valutati in questo modo:

  • il dottorato di ricerca avrà come punteggio un valore di 5;
  • l’abilitazione, oltre ad essere indispensabile per accedere alla procedura concorsuale, può avere un punteggio fino a 10, in base al voto con la quale è stata conseguita. Voto più alto, punteggio maggiore;
  • un’ulteriore abilitazione da diritto ad altri 2 punti;
  • essere inseriti nella graduatoria di merito di una procedura concorsuale precedente per la stessa classe di concorso in cui si concorre da diritto a 2 punti;
  • la laurea vale 2 punti;
  • il titolo CLIL fornisce un punteggio pari a 1,5 punti;
  • le pubblicazioni valgono 1 punto (per un massimo di tre)
  • ogni anno di servizio scolastico con un conteggio di 180 giorni di servizio avrà un punteggio aggiuntivo di 0.5 punti.

Le prove del concorso a cattedra

  • Prova preselettiva: non dovrebbe esserci per nessun ordine di scuola.
  • Prova scritta: sarà composta da otto domande computer based a risposta aperta. Due di queste saranno in lingua straniera a scelta del partecipante tra francese, inglese, tedesco o spagnolo (livello B2). La durata sarà di 150 minuti a permeterà di ottenere 40 punti sui 100 totali. Chi affronta anche la prova di laboratorio, avrà diritto a 30 punti, in quanto 10 saranno forniti da quest’ultima.
  • Prova orale: avrà una durata di 45 minuti (35 minuti di simulazione + 10 di colloquio, anche in lingua straniera). Per i docenti della scuola dell’infanzia e della primaria la prova di lingua sarà in inglese, di livello B2. I docenti di sostegno tratteranno argomenti che riguardano la loro specializzazione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scuola, si sblocca il concorso per 200mila prof: le novità