Scuola, precari in piazza il 14 novembre su riapertura GaE

(Teleborsa) – Anief ci riprova dopo quattro anni, puntando dritto all’inserimento dei docenti abilitati nelle Graduatorie ad esaurimento (GaE) sino ad oggi respinti da motivi non più nemmeno argomentabili. Il giovane sindacato ha deciso di manifestare coi precari in Parlamento il 14 novembre per chiedere un intervento del Governo e dei parlamentari di tutti gli schieramenti che ponga fine a una discriminazione tra docenti che hanno conseguito lo stesso titolo, selezionati e formati dallo Stato.

Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal, “non è vero che le Graduatorie ad esaurimento (GaE) sono blindate e impenetrabili, perché sono state riaperte dal legislatore su richiesta dell’Anief già due volte: nel 2008, per gli specializzandi del IX ciclo SSIS-AFAM-SFP, e nel 2012, per gli abilitati nella fascia aggiuntiva entro l’anno precedente. Sono due precedenti importanti: se c’è un diritto da tutelare, in tribunale le norme sbagliate cadono come neve al sole”, ha concluso il sindacalista.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scuola, precari in piazza il 14 novembre su riapertura GaE