Scuola, cresce il numero dei disabili senza l’adeguato sostegno

(Teleborsa) – Le scuola sono sempre più affollate di alunni disabili o con difficoltà di apprendimento, ma gli insegnanti di sostegno sono sempre più carenti, a causa di una pianificazione non adeguata da parte del Ministero. 

L’evidenza emerge dai numeri del Focus ministeriale pubblicato in questi giorni: nel corso di questo anno scolastico, in Lombardia vi sono circa 2.400 studenti certificati in più, in Campania vi sono oltre 25 mila alunni disabili (1 su 40), la Sicilia registra un incremento di iscritti ad oltre 23 mila e 800. Tali regioni, seguite dal Lazio, rappresentano quelle con il maggior numero di alunni bisognosi dell’insegnante che attua didattica speciale. La maggior parte degli studenti frequenta la primaria (79.777), seguita da medie (65.227), superiori (61.880) e materna (17.625).

Tuttavia, anziché potenziare la didattica speciale, a Viale Trastevere si è pensato di ridurre i docenti di sostegno, mantenendo quasi 30 mila posti in deroga su cattedre vacanti e disponibili.

“Quella che l’Anief qualche giorno fa aveva definito la Babele sul sostegno diventa una condizione ancora più caotica e penalizzante per gli alunni disabili e le loro famiglie”, ricorda Marcello Pacifico, Presidente del sindacato della scuola Anief, aggiungendo: “Non continua, infatti, solo a mancare all’appello un docente specializzato su tre: ora abbiamo la certezza che per un nutrito numero di alunni con disabilità il sostegno non arriverà mai o, qualora presente, in orario ridotto rispetto a quanto previsto dalle relazioni mediche e dalle diagnosi funzionali”.

Scuola, cresce il numero dei disabili senza l’adeguato sostegno