Saipem e Fondazione LHS, insieme il 28 aprile per Giornata Mondiale Salute e Sicurezza su Lavoro

(Teleborsa) – Per il quarto anno consecutivo Fondazione LHS e Saipem, in occasione della Giornata Mondiale per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro promossa dall’Organizzazione Internazionale del Lavoro, promuovono tramite il movimento Italia Loves Sicurezza un road show di eventi per rendere il 28 aprile giornata davvero memorabile.

Il roadshow #ILS19 punta a realizzare oltre 1.000 eventi non convenzionali. Sono previste iniziative nelle aziende, nelle scuole, nelle piazze, spesso patrocinate da associazioni o istituzioni, tutte rigorosamente a costo zero per i partecipanti e basate su canali di comunicazione moderni e coinvolgenti, che possano contribuire a veicolare efficacemente un nuovo valore di prevenzione.

“Come dimostra un report elaborato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Istat, Inps, Inail e Anpal e diffuso lo scorso febbraio – ha commentato Davide Scotti, Segretario generale di Fondazione LHS – in Italia ogni giorno 3 persone muoiono sul lavoro e 9 restano vittima di incidenti sulle strade. È una vera e propria emergenza a cui bisogna dare una risposta concreta ed efficace che smuova le coscienze e porti a un cambiamento culturale. Il roadshow è quindi certamente un momento importante per rendere ancora più capillare la diffusione di una nuova cultura della sicurezza”.

La lista degli eventi del roadshow #ILS19 è in costante aggiornamento. Sul sito della Fondazione LHS, http://www.fondlhs.org/eventi-ils19/ , è disponibile l’elenco di quelli finora registrati, con tutti i dettagli e le informazioni per prendervi parte.

Dalle trasmissioni radiofoniche agli spettacoli teatrali, dalle performance di cabaret alle proiezioni cinematografiche: sono queste le attività proposte dal movimento. Altrettanto numerosi gli eventi proposti in azienda, come workshop o contest creativi. Sono previste visite guidate, esercitazioni e attività di edutainment che non di rado vedono il fondamentale coinvolgimento di forze locali, come Polizia di Stato, Protezione Civile e Vigili del Fuoco.

Di grande impatto sono poi gli eventi che uniscono sport e sensibilizzazione: il progetto #Girolevitespezzate, il viaggio di 1.000 km in bicicletta che, dal Cilento a Milano, fa tappa in molte città dove lo scorso anno si sono verificati incidenti mortali sul lavoro; la regata Sailing4Safety lungo il litorale di Livorno e le imprese podistiche targate Italia Loves Sicurezza, tra cui la partecipazione di tanti Ambassador alle maratone di Roma e Milano.

Da segnalare, infine, un dato importantissimo: circa la metà delle iniziative è costituita da laboratori, giochi e attività dedicate specificatamente a bambini e ragazzi perché l’educazione delle nuove generazioni è la vera chiave per un futuro più sicuro.

Chiunque può aderire al movimento e contribuire al roadshow: sarà possibile organizzare eventi non solo il 28 aprile ma anche durante tutto l’anno, affinché il nuovo modo di comunicare salute e sicurezza diventi, da iniziativa eccezionale, abitudine costante.

Come sempre, per agevolare il compito di coloro che abbracciano questo grande scopo, il network di Italia Loves Sicurezza mette a disposizione moltissime risorse: film, storie, laboratori didattici, libri, video musicali e tanto altro. Inoltre, chi vuole organizzare un evento ed è in cerca di consigli e ispirazione, quest’anno può anche rivolgersi ai centri di raccordo territoriale, i cosiddetti HUB, che aggregano Ambassador della stessa area geografica e che consentono di diffondere a livello locale la filosofia e le risorse del movimento (per consultare l’elenco degli HUB e trovarne i contatti, visita la pagina: http://italialovessicurezza.it/contatti/).

Italia Loves Sicurezza è un movimento di persone, chiamati Ambassador, aperto a tutti colo che credono nella necessità di agire per favorire un cambiamento culturale nella sicurezza. Il movimento, nato nel 2015, è coordinato dalla Fondazione LHS, Ente no profit creato da Saipem per diffondere la cultura della sicurezza in Italia. Il movimento è cresciuto esponenzialmente negli anni: dai 100 eventi realizzati nel 2016 a 300 nel 2017 fino ai 700 del 2018. Lo scorso 5 dicembre Italia Loves Sicurezza ha radunato più di mille persone al teatro Brancaccio di Roma in occasione del terzo Safety Leadership Event (SLE), il più grande evento nazionale sulla leadership in salute e sicurezza. Un risultato straordinario, che ha dimostrato come l’interesse per una nuova modalità di approccio a queste tematiche sia sempre più forte.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Saipem e Fondazione LHS, insieme il 28 aprile per Giornata Mondiale Sa...