Lavoro nero, ancora un anno per “pentirsi”

I passi da compiere

Ecco in sintesi quello che l’impresa deve fare per giungere alla regolarizzazione:

  • stipulare un accordo con le rappresentanze sindacali aziendali o, se mancano, con con i sindacati di categoria più rappresentativi. L’accordo deve contenere i nomi di tutti i lavoratori da regolarizzare e i periodi di riferimento, comunque non anteriori ai 5 anni precedenti;

  • sottoscrivere con i singoli lavoratori da regolarizzare degli accordi di conciliazione sulle retribuzioni pregresse e i relativi risarcimenti;

  • presentare la domanda di regolarizzazione con l’apposito modulo insieme alla copia dell’avvenuto pagamento tramite modello F24 dell’importo dovuto (per intero o per 1/);

  • entro un anno dalla presentazione della domanda, completare gli eventuali adeguamenti organizzativi e strutturali previsti in materia di salute e sicurezza dei lavoratori (la validità della regolarizzazione è condizionata al completamento di tali adeguamenti).
(A.D.M.)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lavoro nero, ancora un anno per “pentirsi”